Facebook a Unicredit,lavoro su sicurezza

La banca ha accusato il social di comportamento non etico

(ANSA) - MILANO, 8 AGO - "Gli inserzionisti sono interessati alle persone, e anche noi. Mentre alcuni di loro hanno sospeso gli annunci, molti altri hanno espresso il loro sostegno per le misure che stiamo prendendo per proteggere le informazioni delle persone. Prendiamo sul serio tutti i feedback: stiamo lavorando con i nostri partner per rendere le nostre piattaforme ancora più sicure". E' la posizione di Facebook in merito a quanto dichiarato dal Ceo di Unicredit, Jean Pierre Mustier, che ieri ha parlato dell'interruzione di "ogni interazione" con il social network perché, ha spiegato, "non riteniamo che Facebook si stia comportando in modo appropriato ed etico".
    "Unicredit ha interrotto ogni attività pubblicitaria e di marketing con Facebook a seguito dei recenti episodi e della reazione dell'azienda rispetto ad essi. Il gruppo prende molto seriamente le questioni etiche", ha detto Mustier.
    Lo scorso marzo, a seguito dello scandalo di Cambridge Analytica, Unicredit ha deciso di sospendere tutte le attività pubblicitarie con Facebook pur continuando a moderare e aggiornare i propri profili sul social, anche per mantenere attivo un importante canale di comunicazione con i propri clienti.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA