Obama a Cuba, inizia l'era Airbnb

Prenotazioni servizio trova alloggio su isola aperto a tutti

A Cuba inizia l'era Airbnb. Il servizio online per trovare alloggio è diventato disponibile a tutto il mondo. Dopo che i presidenti Barack Obama e Raul Castro avevano ufficialmente rotto il ghiaccio nel dicembre del 2014, il portale di San Francisco era stata la prima grande azienda americana a mettere piede sul mercato cubano. Tuttavia l'accesso al servizio era limitato ad alcuni viaggiatori americani.

Oggi, invece, in contemporanea con l'arrivo del presidente degli Stati Uniti, Airbnb ha ufficialmente annunciato che il servizio sarà aperto a tutti e che inizierà a prendere prenotazioni dal due aprile. L'annuncio segue quello della catena americana di alberghi Starwood, che ha firmato un accordo per la gestione di tre alberghi a Cuba, diventando cosi la prima azienda americana del settore alberghiero ad operare sull'isola dal 1959, ossia da quando Fidel Castro e' salito al potere. Attualmente tutti gli hotel a Cuba sono gestiti dal governo e non godono di buona fama a causa del servizio pessimo e di infrastrutture fatiscenti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA