Amazon punta a mercato spedizioni

Bloomberg, piano pronto a vedere la luce quest'anno

Amazon sarebbe pronto a dire addio alle sue partnership con aziende come Ups o FedEx perché punta a gestire in modo diretto e completo le spedizioni. È quanto emerge da alcuni documenti interni della compagnia di e-commerce, di cui riferisce l'edizione online di Bloomberg, secondo i quali Amazon dovrebbe esordire già quest'anno con una sua divisione focalizzata sulla logistica.

Il sistema si configurerebbe come una rete globale di consegne in grado di controllare il passaggio dei beni dalle aziende di Cina e India fino ai clienti finali di New York o Londra. "Dragon Boat" il nome del progetto.

Diverse indiscrezioni degli ultimi mesi puntano in questa direzione, come l'interesse di Amazon nel noleggio di aeroplani, oppure la licenza ottenuta per il trasporto marittimo. Il colosso guidato da Jeff Bezos, secondo quanto riportato, intende creare un "sistema rivoluzionario che automatizza l'intera catena di approvvigionamento internazionale".

Gruppi di commercianti in aree come la Cina o l'India potrebbero noleggiare i camion di Amazon tramite un'applicazione dallo smartphone per far arrivare le loro merci ai porti dove saranno imbarcate su navi noleggiate dalla compagnia di Seattle. Così Amazon potrebbe tagliare i vari intermediari per le consegne, riducendo anche i costi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA