Boom vendite online di pizza e cibo etnico

eCommerce alimentare in Italia vale 460 milioni, +27% in 2015

Tra una tombolata e un mercante in fiera con gli amici, gli italiani hanno apprezzato sotto le Feste la comodità del cibo online. Tra i piatti pronti è stato boom per la pizza (19% delle richieste, seguita a ruota da sushi e cucina cinese (15% dei click)). Ma c'è anche chi si è concesso appetitosi hamburger (11%) e chi ha optato per un saporito kebab (9%). E' quanto rileva la piattaforma di consegne a domicilio HelloFood, segnalando anche la crescita dei click rispetto allo scorso anno (+3% per pizza e cucina cinese, +8% per sushi). I periodi delle Feste sono certamente tra i più propizi per l'acquisto di cibo e bevande online, che, partita in Italia un po' in sordina e in ritardo rispetto alla maggior parte dei Paesi europei, sta tuttavia facendo passi da gigante. Sono quattro milioni gli italiani che acquistano online prodotti alimentari.

L'insieme di Grocery (spesa da supermercato) e Food&Wine enogastronomico, è cresciuto del 27% rispetto al 2014 e ha superato i 460 milioni di euro, ossia il 3% dell'eCommerce in ITalia, secondo i dati dell'Osservatorio eCommerce B2c Netcomm-Politecnico di Milano.

I picchi più significativi di ordinazioni durante le Feste sulla piattaforma HelloFood.it si sono registrati il 26, il 27 e il 28 dicembre ma il 5% degli utenti ha effettuato ordini anche la sera del 25 dicembre, scegliendo per la consegna a domicilio pizza, patatine fritte, club sandwich e supplì. "Durante le festività gli italiani si dedicano con maggiore propensione alla cucina tradizionale e ai piatti fatti in casa: cala il numero di ordini per le consegne a domicilio ma in alcune giornate specifiche ne cresce il valore economico. C'è più tempo per stare insieme agli amici, per riunirsi in casa e ordinare cibo a domicilio per tutti", osserva Christian Sarcuni, ad di HelloFood.

"Quest'anno niente affanni per i regali di Natale, correte sì ma on line!" - era l'invito alla vigilia delle Feste della piattaforma Foodscovery.com che vende prodotti italiani di eccellenza. Appello accolto visto che sotto le feste di Natale e Capodanno gli ordini sono aumentati del 25% e la spesa media è salita del 45%. I prodotti più acquistati sono stati le confezioni natalizie e varie specialità artigianali, con i dolci e golosità a farla da padrone e il dolce siciliano 'Biscotto di Napoli' a dominare la classifica dei prodotti più richiesti.
 

"Registriamo un crescente interesse degli utenti nell'acquistare prodotti agroalimentari online - osserva Mario Sorbo, uno dei fondatori di Foodscovery - Per quanto ci riguarda, i nostri utenti sono degli appassionati di cibo che cercano qualcosa di unico ed autentico ed apprezzano avere un contatto diretto con i produttori da cui riacquistano frequentemente".
 

L'agroalimentare online sta dunque rapidamente guadagnando consensi e certamente il recente ingresso nel settore di colossi del web come Amazon e eBay non potrà che favorirne un ulteriore sviluppo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA