Ue, il 42% delle startup sull'AI non la usa

'Etichetta' serve per raccogliere più fondi

Quattro start up europee su dieci che si definiscono 'basate sull'intelligenza artificiale' in realtà non la usano per i loro prodotti. Lo ha scoperto un rapporto della compagnia londinese MMC Ventures, secondo cui comunque il settore è in crescita, con l'8% del totale delle start up che utilizza questa tecnologia.

Nello studio sono state analizzate le informazioni pubbliche e sono stati intervistati i dirigenti di tutte le oltre 2800 start up europee che si autodefiniscono 'orientate all'intelligenza artificiale'. Nel 42% dei casi l'analisi dei prodotti ha rivelato l'assenza dell'uso di questi algoritmi. Una compagnia inglese che analizza i tetti alla ricerca di spazi inutilizzati per l'atterraggio di droni o altri progetti ad esempio, classificata come 'AI startup', in realtà non usa nessuna tecnica di 'machine learning'. "Molte di queste compagnie - sottolinea David Kelnar, uno degli autori - hanno in programma di applicare la tecnologia in futuro".

L''etichetta' risulta comunque molto utile quando si tratta di raccogliere fondi, sottolinea il documento, con le aziende che si definiscono 'AI startup' che in media raccolgono il 15% di finanziamenti in più rispetto alle semplici aziende di software.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA