AirPods poco 'green', difficile riciclarli

Esperti di iFixit li hanno smontati, impossibili da riparare

ROMA - Apple scivola sugli AirPods, i nuovi auricolari senza fili per i dispositivi della Mela. La compagnia di Cupertino, che ha fatto della sostenibilità ambientale uno dei suoi punti di forza, avrebbe infatti progettato delle cuffie difficili sia da riparare, sia da riciclare. È quanto sostengono gli esperti di iFixit, che hanno smontato il gadget.

Gli AirPods sono un concentrato di tecnologia e componenti. In ogni auricolare, dal peso di appena quattro grammi, trovano posto batteria, antenna, microfoni, chip wireless, sensori ottici e di movimento. Stando ai tecnici di iFixit, "la colla è l'unico elemento di chiusura" usato sia negli auricolari, sia nella custodia di ricarica, anch'essa dotata di batteria e di altri componenti. "Accedere ad uno qualsiasi dei componenti della custodia è impossibile senza rompere l'esterno".

In altre parole è molto difficile, se non impossibile, sia riparare gli AirPods, che in caso di problemi vanno quindi sostituiti, sia riciclarli. Questo perché, da un lato, separare i componenti avrebbe un costo troppo elevato, e dall'altro le batterie al litio, se messe in un trituratore, possono prendere fuoco.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA