Jeff Bezos va nello spazio con New Shepard

Razzo della sua società, in concorrenza con Space X di Elon Musk

Dopo il commercio elettronico, i droni e l'editoria, Amazon sempre più senza confini, anche spaziali. E' infatti riuscito per la seconda volta l'atterraggio 'morbido' di New Shepard, il razzo sviluppato da Blue Origin, l'azienda di Jeff Bezos. Il razzo, lo stesso usato con successo appena due mesi fa, ha raggiunto una quota di oltre 100 chilometri di altezza per poi tornare alla base posandosi delicatamente al terreno. Un successo fondamentale che apre le porte al mondo del turismo spaziale.

Rispetto al concorrente Space X di Elon Musk, il razzo della Blue Origin è molto più piccolo e non è in grado di mettere oggetti in orbita. Un successo ottenuto invece pochi giorni fa dal razzo-concorrente Falcon 9 di Musk che ha rilasciato il satellite scientifico Jason 3 della Nasa. New Shepard, già usato lo scorso 24 novembre e composto da un unico stadio alimentato a idrogeno, è decollato dalla base di lancio in Texas raggiungendo l'altezza di 101,7 chilometri.



Raggiunta la quota ha invertito il percorso per tornare a terra e poggiarsi al terreno restando in posizione verticale. A bordo trasportava una capsula vuota ideata per il trasporto di persone.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA