Toyota,auto aggiorneranno mappe digitali

Debutterà al CES progetto determinante per la guida autonoma

Saranno le singole automobili a rilevare mappe digitali sempre più dettagliate e a migliorare costantemente quelle già esistenti grazie alle telecamere e ai sistemi Gps installati a bordo dei veicoli. Il progettato realizzato da Toyota verrà presentato al prossimo Consumer Electronics Show (CES) di Las Vegas.

Le informazioni registrate, nel rispetto della privacy, dai sensori di ogni automobile saranno inviate attraverso il Cloud a grandi database per aggiornare in tempo reale le mappe digitali che sono un elemento 'centrale' del sistema di guida autonoma. Nell'anticipare il progetto, la Casa giapponese specifica che si tratta di un passaggio fondamentale per arrivare alla massima funzionalità dei sistemi di guida autonoma del prossimo futuro (anche Toyota parla del traguardo del 2020) in quanto potrà permettere di rilevare in tempo reale tutti i 'dettagli' della viabilità e delle infrastrutture, compresi gli spartitraffico, i lavori stradali, le modifiche alla segnaletica e i blocchi temporanei.

La possibilità di interfacciare le informazioni provenienti da più veicoli presenti nello stesso tratto di strada consentirà di raggiungere una percentuale di errore ancora più bassa rispetto ai sistemi di mappatura attuali (che utilizzano sensori laser tridimensionali montati sui veicoli delle aziende che svolgono questi compiti), arrivando a soli 5 centimetri di scarto. Toyota ha in programma di lanciare propri modelli a guida autonoma entro il 2020, riservando inizialmente questa modalità alle autostrade per poi estendersi a tutta la viabilità e alla gestione delle 'emergenze' del traffico. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA