Agostini, Marquez può battere miei record

A campione bresciano dedicato capitolo 'gola' libro C. Banfield

"Vado fiero del record dei titoli mondiali vinti ma se Marc Marquez me lo dovesse portar via non ne farei una malattia". Così il 15 volte campione del mondo di motociclismo, Giacomo Agostini. Fino a qualche tempo fa, il solo pensiero che un altro pilota potesse raggiungerlo o superarlo sembrava utopia, non con questo Marquez, che all'età di 26 anni si è da poco aggiudicato il suo 8° titolo mondiale: "E' giovane, come pilota è un fuoriclasse ed è un grande anche come persona -dice Agostini. Quindi il tempo per eguagliare e superare il mio primato c'è. Del resto i record sono fatti per essere battuti". A Agostini è dedicato il capitolo sulla 'gola' in 'Che peccato! - I 7 vizi capitali in 8 storie di sport', realizzato dal Collettivo Banfield (ed. Ultra) che associa i 7 vizi capitali a grandi campioni dello sport (fra gli altri Panatta, Vonn, Monzon). E ovviamente Agostini: "Sarei disonesto se dicessi che non mi dispiacerebbe essere spodestato da Marquez. Ma se dovesse farcela gli dirò 'bravo'".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA