Schumacher, offerte foto rubate a 1 mln di sterline

Immagini sarebbero state carpite nella sua casa in Svizzera

 Non bastasse la tragedia che lo ha colpito sei anni fa e che lo sta costringendo a una lunghissima cura riabilitativa, Michael Schumacher deve anche fare i conti con la spietatezza delle voci e delle indiscrezioni che lo accompagnano da quel tragico 29 dicembre 2013. E così oggi il britannico 'Mirror' ha fatto sapere che alcune immagini, definite macabre, carpite all'interno della villa dove vive l'ex campione di F1 sarebbero state prima rubate e poi offerte a una cifra clamorosa: 1 milione di sterline.
    Da quel terribile giorno sulle Alpi francesi nessuna immagine o video dell'ex pilota tedesco è infatti mai circolata, "ma l'anno scorso - scrive oggi il tabloid - ci sono stati degli scatti presi di nascosto che mostrano Schumacher sdraiato a letto, a casa sua a Ginevra, in Svizzera. Foto che, in violazione del rigidissimo protocollo di riservatezza che ha da sempre accompagnato Schumi in questi anni, furono poi portate fuori di casa da una persona sconosciuta". L'autore o gli autori dell'esecrabile gesto avrebbero poi cercato di rivendere le foto per circa un milione di sterline. Il Mirror aggiunge anche che il mese scorso la moglie Corinna, venuta a conoscenza della cosa, ha invitato la polizia sizzera a intervenire, per bloccare eventuali pubblicazioni, coinvolgendo anche gli avvocati della famiglia per violazione della privacy del pilota.  
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie