Cina: City "arrogante", Guardiola "falso"

Tournee "per il portafoglio", tecnico replica "rispetto per fan"

Pep Guardiola ha dovuto difendere il Manchester City dalle accuse di aver tenuto un atteggiamento arrogante e irrispettoso durante la tournee in Cina della scorsa settimana. L'agenzia di stampa statale cinese Xinhua ha pubblicato un editoriale in inglese nel quale si criticava la condotta della squadra durante l'Asia Trophy a Nanchino e Shanghai. L'articolo, intitolato "l'amore dei fan cinesi per il Man City non è ricambiato", accusava i campioni d'Inghilterra di visitare la Cina solo per "vincere il portafoglio, non i cuori e le menti". E aggiungeva che il City aveva "un atteggiamento di arroganza".
    Guardiola, da Hong Kong dove la squadra giocherà un'altra amichevole mercoledì, ha respinto le accuse giudicandole semplicemente "false". "Siamo stati benissimo a Shanghai e abbiamo dato la massima collaborazione a tutti. Ecco perché non riesco a capire cosa dice certa gente. Forse il giornalista era un po' arrabbiato. Io non so perché, ma è lontano dalla realtà".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA