Serie B: Palermo allunga

Cadono Lecce e Pescara

Vittoria in rimonta 2-1 per il Brescia contro il Lecce nel match d'alta classifica. Il Lecce si porta in vantaggio al 25' con La Mantia che insacca in tap in dopo una prima conclusione di Bovo respinta da Alfonso. Il Brescia trova il pareggio al 5' della ripresa con Donnarumma a correggere in rete un tiro di Spalek. Il Brescia la ribalta al 91' con Gastaldello che, di testa sugli sviluppi d'angolo, firma il 2-1.

La 16/a giornata del campionato di Serie B (RISULTATI E CLASSIFICHE)

  • Foggia-Cremonese 3-1 
  • Ascoli-Cittadella 1-1;
  • Palermo-Livorno 1-1;
  • Perugia-Spezia 1-1;
  • Cosenza-Benevento 0-0;
  • Carpi-Salernitana 3-2
  • Crotone-Venezia 1-1 
  • Brescia-Lecce 2-1
  • Verona-Pescara 3-1

 

La serie B in pillole

Verona-Pescara 3-1 - Il Verona e' tornato. Batte il Pescara 3-1 e conquista la seconda vittoria consecutiva dopo il successo a Benevento. Un'affermazione importante per i veneti che tornano a respirare aria d'alta classifica. Il Pescara lontano dall'Abruzzo, invece, non decolla e ancora una volta resta a mani vuote. Pescara che parte meglio e ha una grande occasione con Mancuso, bravo Silvestri. E' Danzi con un bel diagonale ad aprire la scatola, il Pescara prova a reagire ma il Verona fraseggia bene e appena puo' infila i propri centrocampisti nella difesa ospite. Gravillon abbatte Zaccagni, il migliore in campo e Di Carmine dal dischetto raddoppia. Nella ripresa sempre e solo Verona che va al tris complice una sfortunata autorete di Del Grosso dopo l'ennesima ripartenza gialloblu. Il Pescara sembra alle corde e sfiduciato e l'acuto di Mancuso tiene aperte le speranze della squadra di Pillon. Ma il Verona non sbanda e sfiora anche il poker in chiusura con il palo colpito da Di Carmine.

Palermo-Livorno 1-1. A decidere la partita i gol, entrambi nel primo tempo, di Moreo e Raicevic. Non è fortunato il debutto in tribuna della delegazione inglese che si è impegnata ad acquistare il Palermo entro il 30 dicembre. E non ha riscaldato l'ambiente la loro presenta allo stadio: 5.734 gli spettatori presenti al Barbera. Padroni di casa in vantaggio al 14' con Moreo, ben servito da un passaggio filtrante in area da Falletti. Al 25', su un traversone dalla sinistra morbido di Diamanti, Rajkovic legge male la traiettoria e si fa superare dal pallone, Raicevic controlla e in diagonale dal vertice dell'area piccola sul fronte di destra sigla il gol del pareggio per il Livorno. Nel secondo tempo portieri decisivi: prima il rosanero Pomini su tre conclusioni nella stessa azione di Raicevic, Di Gennaro e Bogdan; poi il livornese Mazzoni sul colpo di testa di Moreo.

Crotone-Venezia 1-1 - Finisce in parità, con una rete per tempo, la gara tra il Crotone ed il Venezia dell'ex Zenga. La formazione rossoblu', ancora una volta, ha costruito tanto ma alla prima e unica occasione degli avversari ha preso gol. Crotone in campo con molte novità come Zanellato e Spinelli. Al 13' pt padroni di casa vicini al gol con Vaisanen che stampa la palla sul palo. Buona occasione al 23' per Zanellato, che stacca di testa da solo ma la sua deviazione è debole e centrale. Il Venezia passa alla prima occasione con Modolo, che al 31' di testa batte Cordaz. I lagunari sfiorano il raddoppio al 35' con Citro, il cui diagonale va fuori. Nella ripresa Oddo manda in campo Nalini e Stoian ed il Crotone s'insedia nella metà campo avversaria. All'11' é Budimir a pareggiare trasformando un rigore concesso per fallo su Zanellato. Proprio Zanellato al 25' sfiora il vantaggio, colpendo il palo con un tuffo di testa. Zenga, a quel punto, puntella centrocampo e difesa ed il Crotone non crea più pericoli.

Carpi-Salernitana 3-2  - Preziosa vittoria in chiave salvezza per il Carpi che mette nei guai la Salernitana alla terza sconfitta consecutiva. È finita 3 a 2, con un finale incandescente in cui la Salernitana sotto di tre gol ha rischiato di riaprire la gara. Carpi in vantaggio al 45' con Pasciuti. Il raddoppio nella ripresa ad opera di Sabbione al minuto 14. La terza rete con Vano al 36'. Si sveglia la Salernitana con Casasola (40') e Rosina (44') ma non basta per impedire al Carpi di trovare una vittoria che in casa mancava dalla scorsa stagione.

Cosenza-Benevento 0-0  - E' finita 0-0 tra Cosenza e Benevento, giocata oggi pomeriggio dopo il rinvio di ieri a causa dell'impraticabilità del terreno di gioco dello stadio Marulla a causa delle forti piogge. La prima occasione da rete l'ha avuta il Cosenza al 18' del pt con Dermaku, che ha centrato la traversa con un colpo di testa. L'allenatore del Cosenza, Braglia, é stato espulso per proteste al 41' del pt. Al 12' della ripresa il Benevento ha colpito un palo con Buonaiuto. Al 45' decisivo il salvataggio a porta vuota del difensore del Benevento Antei su tiro di D'Orazio.

Ascoli-Cittadella 1-1  - E' finita 1-1 al Del Duca la partita della 15/a giornata di serie B tra Ascoli e Cittadella. Risultato di un match molto combattuto con le due squadre che hanno cercato in tutti i modi di superarsi. Entrambe nel primo tempo le reti che hanno deciso la partita. Al 18' Schenetti ha depositato in rete un pallone che, scagliato in porta da Finotto, era stato respinto dal portiere dell'Ascoli Lanni. Pareggio bianconero al 23' con un calcio di rigore di Ardemagni, concesso per un fallo su Beretta. Nel prosieguo del match, giocato a viso aperto, da registrare diverse buone opportunità da una parte e dall'altra, ma il risultato non è cambiato.

Perugia-Spezia 1-1 - Un punto a testa per Perugia e Spezia nel confronto valido per il 16/o turno di serie B, terminato 1-1 nel gelo dello stadio Curi. Al via la squadra di Marino è subito pericolosa in area con Okereke e Capradossi. E' però il Perugia, che schiera il coreano Han titolare, a sbloccare con un destro di Vido che supera Lamanna da posizione defilata al 18'. Poi poche emozioni: al 36' un destro a giro di Verre per i padroni di casa e, poco dopo, Spezia in avanti con un rasoterra di Pierini. La ripresa comincia con gli spezzini che attaccano a viso aperto e pareggiano al 24' con Gyasi. Dopo la mezz'ora reagisce la squadra di Nesta, ma al 39' Verre spreca l'occasione migliore per il raddoppio. Finisce 1-1 con 4' di recupero

Foggia-Cremonese 3-1 - Foggia batte Cremonese 3-1 (3-1) nell'anticipo della 16/a giornata del campionato di Serie B. A segno per i padroni di casa Mazzeo (14' pt), Kragl (39' pt) e Iemmello (41' pt). Per gli ospito gol del momentaneo pareggio firmato da Mogos (22' pt).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA