Zoff rivela: 'Persi lo scopone Mundial dell''82 per colpa di Pertini'

Ex n.1 azzurro, Causio 'ingannò' il Presidente e fummo battuti

"Perdemmo per colpa di Pertini. Ora possiamo dirlo". Cosi' l'ex portiere della nazionale Dino Zoff ha chiarito a "Un giorno da pecora" come andò in quella famosa partita a carte in aereo col presidente della Repubblica, il suo compagno Franco Causio e il ct Enzo Bearzot al ritorno in Italia dopo la vittoria degli Azzurri ai Mondiali 1982. "Causio ingannò il presidente - ha spiegato Zoff - Buttò il 7, Pertini non lo prese e Bearzot fece Settebello". Pertini sapeva giocare a carte? "Si, si, devo dire che ci dava dentro" ha risposto ancora Zoff, che si è detto contento che il DC9 che riportò in Italia la Nazionale non sarà smantellato: "Mi fa piacere, soprattutto per il Presidente e per quel momento felice per la nazione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA