Napoli: brivido Higuain, cade ma è solo una botta

De Laurentiis, obiettivo tenersi stelle che piacciono a top club

E' un pomeriggio col brivido quello che ha segnato mercoledì l'avvicinamento del Napoli al match contro il Genoa. Alla fine dell'allenamento, infatti, Gonzalo Higuain è crollato a terra dopo uno scontro di gioco nella partitella a campo ridotto. Dolore alla caviglia e tanto spavento ma poco più, visto che il Pipita è stato visitato e le sue condizioni non sono preoccupanti. Domani lo staff medico deciderà se farlo allenare con il gruppo o tenerlo precauzionalmente a riposo, ma il suo impiego con il Genoa non sembra essere in dubbio. Gli azzurri si preparano a un nuovo assalto al primato della Juventus domenica, pensando allo scudetto ma anche al futuro. La base per crescere ancora è la partecipazione alla Champions League: Aurelio De Laurentiis lo sa bene e anche la squadra è molto focalizzata sull'obiettivo di mantenere almeno il secondo posto, come hanno detto nelle scorse settimane alcune stelle azzurre da Koulibaly ad Albiol. I proventi della competizione continentale serviranno al club azzurro per pianificare nuovi investimenti ma, soprattutto, per tenersi i gioielli di famiglia. La straordinaria stagione del Napoli non passa infatti inosservata e sono molto le squadre europee che hanno messo gli occhi sui talenti di Sarri. In prima fila c'è ovviamente Higuain, che il Napoli vuole tenersi stretto, forte di una clausola da 90 e passa milioni: sul bomber argentino, secondo le voci di mercato, hanno posato gli occhi i top club europei, dal Bayern Monaco fino al Manchester United. De Laurentiis, come già fatto la scorsa estate, proverà a blindarlo ma stavolta sarà necessario farlo con un rinnovo di contratto, per giocarsi le chances di arrivare più avanti possibile in Champions proprio con l'asso argentino, che sarebbe soddisfatto di tornare nella grande vetrina europea. La bacchetta magica di Sarri ha enormemente aumentato anche il valore di altri assi azzurri che ora hanno mercato tra i top club. In prima fila Jorginho, che pare piaccia all'Arsenal, ma è blindato da un contratto fino al 2020. Stessa data cui il Napoli pensa per il nuovo contratto di Kalidou Koulibaly, che è finito nel mirino del Manchester United. E nelle ultime ore si è registrato anche un messaggio poco "criptato" dell'agente di Allan, Claudio Vagheggi, che bussa a un aumento d'ingaggio, sventolando sirene inglesi per il centrocampista brasiliano. De Laurentiis terrà duro, e si prepara anche a piazzare qualche colpo in prospettiva, come quello dell'argentino Mammana, che potrebbe essere l'uomo del futuro in difesa, così come Grassi a centrocampo. Ma per tenersi i gioielli e crescere ancora servono i soldi europei e la Champions non può sfuggire. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA