Mancini, con la Juve gara importante ma non da svolta

Il tecnico dell'Inter, sarà difficile per noi ma anche per loro

Non credo sia la partita della svolta, ci sono ancora 40 punti a disposizione. È una gara importante, certo". Così il tecnico dell'Inter Roberto Mancini alla vigilia della sfida con la Juventus a Torino. "È un match difficile - continua - Ma come lo sarà per noi, lo sarà per loro. L'atteggiamento dev'essere quello positivo, serve più coesione tra i reparti. In Coppa Italia la Juventus ha meritato di vincere ma non in quel modo. Difendendoci bene e con atteggiamento positivo, potremo fare un risultato importante".

Mancini è ottimista sulla crescita della sua squadra. "La Juventus - spiega - è la più forte. L'Inter è migliorata molto dall'anno scorso e migliorerà ancora. Non siamo distantissimi, potremmo arrivare ai loro livelli in poco tempo. Loro hanno 4 o 5 giocatori forti, ma credo che non se ne andrebbero neanche se li chiamassi io... In estate abbiamo provato a prendere Dybala: è un gran giocatore ed è normale ci sia un po' di rimpianto. Il 3/o posto? Nelle prossime 3-4 gare si chiarirà la situazione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA