Torino: difesa solida e Belotti, guardando all'Europa

Cairo investe: ecco Izzo Bremer e Meitè, ora obiettivo Juan Jesus

Proseguire il lavoro con Mazzarri per riportare il Toro in Europa. Cairo sta lavorando per rinforzare la squadra che parte dai punti fermi Sirigu e Belotti, tornato in forma dopo una stagione in chiaroscuro, De Silvestri e Rincon. Il Gallo e' l'emblema di una squadra che Cairo ha voluto rinforzare con uno sforzo di 50 milioni. Al fianco di Belotti ci sara' il fido Iago Falque mentre e' tramontata l'ipotesi di mettere sul mercato Niang, la cui cessione avrebbe potuto preludere all' arrivo di Zaza. Resta anche Ljajic dopo molti dubbi, mentre sono sfumati due obiettivi di mercato, Bruno Peres e Verissimo. La difesa e' stato bloccata dall'ingaggio di Izzo e del brasiliano Bremer, per i quali sono stati investiti 16 milioni e nei primi test si e' mostrata solida. E' partito Barreca, scambiato alla pari col Monaco col centrocampista Meite', ma lo schema a tre e gli infortuni di Bonifazi e Lyanco spingono ad un altro inserimento. L'obiettivo e' Juan Jesus (che non vuole pero' perdersi la Champions), ma resta aperta la pista Britos. Se il brasiliano si convince allora Bonifazi potrebbe partire in prestito. E' partito Obi, sara' seguito da Acquah mentre e' in arrivo dal Chelsea l'esterno Aina. La rosa sembra affidabile e pronta a recitare un ruolo piu' significativo con l'obiettivo plausibile della Europa League.

Formazione (3-5-2): Sirigu, BREMER, Nkoulou, IZZO, De Silvestri, Baselli, Rincon, MEITE, Ansaldi, Iago Falque, Belotti. All: Mazzarri.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA