Milan: Higuain per l'Europa, torna sogno Champions

Dopo Tas Elliott Leonardo e Maldini, via Bonucci ecco Caldara

 Leonardo e Paolo Maldini dirigenti, Gonzalo Higuain in campo. Il Milan cambia volto e i tifosi rossoneri tirano un sospiro di sollievo: il Tas ha dato fiducia a Elliott e ribaltando la sentenza Uefa riconsegna il passaporto al Milan che giochera' l'Europa League conquistata sul campo. Ma il terremoto societario, con mister Li indagato, ha provocato l'allontanamento di Fassone e Mirabelli. Col presidente Scaroni torna Leonardo e soprattutto si riprende il Milan la bandiera Paolo Maldini (omaggiato ieri da Sergio Ramos al Bernabeu) a nove anni dall'addio in campo. Resta Gattuso e i mercato e' ripartito con nuova lena. IL nuovo Milan a trazione Leonardo-Maldini si sta muovendo con colpi che fanno di nuovo sognare i tifosi. Bonucci ha chiesto e ottenuto di tornare alla Juve, ma il Milan ha arpionato il piu' promettente centrale italiano, l'ex atalantino Caldara, arrivato in un cambio alla pari e pronto a formare con Romagnoli una coppia che potrebbe durare a lungo.

C'e' poi l'attaccante che scalda la folla, Gonzalo Higuain, che puo' fare da traino a un Milan che vuole sognare il ritorno in Champions. Ai suoi fianchi trovera' Suso e Calhanoglu mentre la rivelazione Cutrone sara' pronto a subentrare. Dopo un anno deludente Kalinic e' andato all'Atletico Madrid (minusvalenza da 25 a 15 mln), partira' anche Bacca, mentre l'altra meteora Andre' Silva e' finito al Siviglia. Grandi manovre anche a centrocampo con l'affondo per il mediano del Chelsea Bakayoko, grande nome liberato dall'arrivo tra i Blues di Jorginho e Kovacevic. Bisognera' trovare l'accordo soprattutto sull'ingaggio visto che a Londra prende quasi 7 mln l'anno. Bakayoko dovrebbe giocare insieme a Biglia e Kessie e il suo arrivo prelude libera Locatelli, partito per Sassuolo. Ma visto che non c'e' piu' spazio per Montolivo, Gattuso potrebbe chiedere l'arrivo di un altro centrocampista dato che Bonaventura puo' essere utilizzato anche come esterno offensivo. Resta Donnarumma che dovra' guardarsi dalla concorrenza di Reina, arrivato nella precedente gestione a parametro zero insieme all'esterno Sitrinic e al centrocampista dell'Amburgo Halilovic.

Formazione (4-3-3): Donnarumma, Conti, CALDARA, Romagnoli, Rodriguez, Kessie, Biglia, Bonaventura, Suso, HIGUAIN, Calhanoglu. All: Gattuso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA