Nishikori battuto, 11/o trionfo Nadal Montecarlo

Lo spagnolo si impone in due set sul giapponese

Il verdetto era già scritto nella sfida tra il n.1 al mondo e re incontrastato del torneo e il n.36 appena rientrato da un infortunio. La finale di Montecarlo non ha portato sorprese e Rafa Nadal ha alzato il trofeo per l'undicesima volta in dodici partecipazioni. Un record, l'ennesimo nella carriera dallo spagnolo che negli ultimi mesi ha ancora dovuto lottare più col proprio fisico che contro gli avversari. Kei Nishikori, reduce da due lunghi confronti con il n.4 al mondo Cilic e il n.4 Zverev, non è riuscito a portare l'avversario al terzo set, finendo battuto 6-3, 6-2 in poco più di un'ora e mezza.

"Da tanti anni gioco questo torneo e per me è sempre speciale. Negli ultimi mesi ci sono stati momenti difficili e voglio ringraziare tutto il mio team e la mia famiglia per essermi stati accanto", ha detto al termine Nadal prima di rivolgersi a Nishikori: "E' sempre difficile tornare da un infortunio, io lo so: ti auguro il meglio per il resto della stagione".

Nadal poco prima aveva alzato il 76/o trofeo conquistato in 112 finali, il 54/titolo sul "rosso", il 31/ successo in un Masters 1000, altro record. Nadal si è così garantito almeno un'altra settimana in vetta al ranking, respingendo il primo assalto al trono mondiale da parte di un Federer ancora in vacanza, avendo deciso di rinunciare per intero la stagione sulla terra. Nadal aveva anche un'altri stimolo per imporsi, vendicare la sconfitta nell'ultimo confronto, quello che assegnava la medaglia di bronzo ai Giochi di Rio 2016.

Il giapponese ha preso un break al terzo game, ma il maiorchino ha risposto vincendo i quattro giochi successivi, togliendogli per due volte di fila il servizi prima di firmare il 6-3. Nel secondo set, Nishikori ha accusato la fatica ed ha subito due break consecutivi prima di perdere 6-2.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA