Risultati Serie B: Parma e Bari in testa

Pareggia il Venezia a Chiavari. larghe vittorie per Empoli, Perugia e Pescara - VIDEO

Parma e Bari sono la nuova coppia al comando della B, in attesa lunedì del Palermo. Il Parma ha battuto l'Ascoli 4-0 mentre il Bari è andato a vincere 2-1 a Novara. Goleade per Empoli e Perugia. Torna alla vittoria anche il Pescara. Il Venezia pareggia a Chiavari. 1-1 tra Salernitana e Cremonese. Nel posticipo tonfo in casa del Palermo, che perde per 3-0 con il Cittadella.

Il quadro della 15/ma giornata (RISULTATI E CLASSIFICA)

  • Brescia-Spezia 1-1
    Empoli-Cesena 5-3
    Foggia-Ternana 1-1
    Frosinone-Avellino 1-1
    Novara-Bari 1-2
    Parma-Ascoli 4-0
    Perugia-Carpi 5-0
    Pescara-Pro Vercelli 3-1
    V.Entella-Venezia 0-0
  • Salernitana-Cremonese 1-1
  • Palermo-Cittadella 0-3

TUTTI I GOL DELLA SERIE B - VIDEO

 

La serie B in pillole 

Salernitana-Cremonese 1-1 - Finisce 1-1 all'Arechi tra Salernitana e Cremonese. La Cremone se attacca ma è la Salernitana a passare in vantaggio: Bocalon confeziona un assist per Ricci (34'pt) che non sbaglia la conclusione e fa secco Ujkani. Un minuto dopo Rodriguez fallisce il raddoppio calciando debolmente. Nella ripresa gli ospiti tornano in campo con la ferma intenzione di raggiungere il pari. Pareggio che arriva su un calcio piazzato battuto dalla sinistra da Castrovilli, subentrato a Croce, che serve Arini (26'st), il quale di testa spedisce in rete.

Novara-Bari 1-2 - Vittoria in trasferta per il Bari, che al Piola batte 2-1 il Novara, alla quinta sconfitta in sette partite casalinghe. Di Petriccione, all'inizio della ripresa, e di Anderson, al 90', i gol dei pugliesi. Il Novara non ha demeritato, soprattutto nel secondo tempo, quando ha stretto d'assedio la porta difesa da Micai. A differenza del Bari, due gol con tre tiri in porta, gli azzurri non hanno saputo però trovare la rete, neppure nelle numerose mischie create nell'area del Bari. Inutile il gol della bandiera di Maniero al 95'.

Entella-Venezia 0-0 - Finisce 0-0 al Comunale di Chiavari tra Entella e Venezia, un punto importante per entrambe le squadre. Dopo un paio di minuti i liguri ci provano con La Mantia che non riesce a concretizzare. Replicano i lagunari con Falzerano ma Iacobucci para. Ancora Venezia al 13' ma Audero neutralizza con bravura un tiro ravvicinato di De Luca. Ci prova ancora per gli ospiti Marsura. Quindi un' occasione a testa con Troiano e Zampano prima del riposo. Nella ripresa subito in avanti il Venezia con Falzerano, poi al 21' Luppi impegna Audero che si salva. Entella vicinissima al vantaggio al 30' quando il portiere avversario si esalta sul tiro ravvicinato di Diaw. I liguri meriterebbero il vantaggio per quanto fatto vedere nel finale di gara ma alla fine un punto è buono in chiave salvezza.

Frosinone-Avellino 1-1 - Nell'anticipo della 15/a giornata di serie B, finisce 1-1 a sfida allo 'Stirpe' fra Frosinone e Avellino. I ciociari puntavano a fare bottino pieno ma alla fine ha avuto ragione Novellino che aveva promesso una prova gagliarda degli irpini. Il Frosinone recrimina per alcune scelte dell'arbitro Baroni, che ha visto bene in occasione del vantaggio ospite nell'assegnare il penalty per mani di Matteo Ciofani, trasformato da Castaldo al 5' pt, ma poi non ha ritenuto da rigore un fallo su Daniel Ciofani e una plateale manata al pallone su punizione di Ciano. A inizio ripresa il pareggio frusinate al 4' su inzuccata di Daniel Ciofani. Sempre nel primo tempo la squadra laziale ha colpito una traversa con Ciano e un palo con Dionisi. Un legno anche per i campani colpito da Migliorini. Nel primo tempo gravissimo infortunio a Lasik, si parla di frattura di tibia e perone, dopo un intervento che gli è costato anche il cartellino, su Beghetto. Infortunio ad una caviglia anche per Matteo Ciofani. 

Perugia-Carpi 5-0 - Il Perugia travolge 5-0 il Carpi allo stadio Curi nel 15/o turno di B, ritrovando la vittoria che mancava dal 23 settembre. La squadra di Breda ha messo a segno due reti nell'arco di dieci minuti: al 3' sblocca con un destro dal limite Buonaiuto, sei minuti dopo gol fotocopia, stavolta con Bandinelli. Il Carpi fatica ad uscire dalla propria metà campo e rimedia due gialli in mezz'ora (Mbaye e Pasciuti). Aggressivi su ogni palla i biancorossi, ancora in rete nel primo tempo (32') con Di Carmine servito da Bandinelli. Mister Calabro nella ripresa cambia Pachonik per Sabbione, il Carpi prova a costruire qualcosa in attacco, ma è il giorno del Perugia. Al 60' punizione di Buonaiuto, svirgolata e rimpallo della difesa emiliana che serve a Di Carmine la palla del 4-0. Ritrova la via del gol (al 65') anche il bomber nordcoreano Han che firma il definitivo 5-0. E' un rigore di Malcore finito sulla traversa all'85 a chiudere la trasferta da brividi del Carpi, che rimane a 20 punti, mentre il Perugia sale a quota 18.

Brescia-Spezia 1-1  - Pareggio 1-1 tra Brescia e Spezia. La gara è avara di emozioni si sblocca al 27' della ripresa: passa il Brescia con un gol di testa di Caracciolo (quinto gol consecutivo). Lo Spezia trova il pari al 32' con Ammari che approfitta di una respinta di Minelli. Al 39' Il Brescia resta in dieci per l'espulsione (doppia ammonizione) di Dall'Oglio

Empoli-Cesena 5-3  - Torna al successo l'Empoli che al 'Castellani' batte il Cesena 5-3. Gol, spettacolo, divertimento: ma i sorrisi sono solo per i padroni di casa toscani che guadagnano i tre punti e rientrano in carreggiata dopo tre turni non all'altezza delle aspettative di inizio stagione. Grande protagonista l'attaccante Donnarumma autore di una doppietta, ma anche Caputo che ha segnato un gol e che si è visto annullare, per centimetri di fuorigioco, una rete strepitosa al volo in acrobazia. Dunque, la coppia gol più prolifica del campionato è andata a segno e con loro anche Zajc e Krunic. Ma il Cesena non ha mollato e sul 3-0 si è portato sul 3-1 grazie alla rete più bella della serata, quella di Fazzi, mentre, nel finale, dal 5-1 ha accorciato fino al 5-3. Va in vantaggio l'Empoli con una dormita generale del Cesena: al 14' su cross di Untersee, Agliardi lascia sfilare e Donnarumma appoggia dentro per l'1-0. Nella ripresa ancora Donnarumma trasforma, al 13', un rigore per fallo in area su Simic. Sul 2-0 Caputo, che si era visto annullato un eurogol a inizio ripresa, segna il 3-0 su Cross di Luperto. Il Cesena si risveglia al 31' con una splendida conclusione a girare di Fazzi che si infila sotto il sette di Provedel. L'Empoli torna a scatenarsi e va in rete con Zajc e Krunic al 40' e al 42', mentre c'era stata anche una traversa di Castagnetti su punizione. Dopo aver dilagato i toscani si disuniscono e al 47' e al 49' arrivano i gol di Jallow e Moncini che rendono meno dolorosa la sconfitta del 'Castellani' per il Cesena.

Foggia-Ternana 1-1 - Un pareggio, per 1-1, che accontenta solo la Ternana, e che lascia in una cattiva posizione di classifica un Foggia. Appena il tempo di studiarsi e la Ternana al terzo minuto va in gol con Tremolada, che con un tiro neppure irresistibile, insacca alla sinistra Guarna che appare sorpreso e in ritardo. La ripresa vede un Foggia ancora incerto e la gara offre poche emozioni. Al 63', però, la squadra di casa pareggia con Beretta che insacca di testa un passaggio di Camporese. Inutili appaiono i tentativi dei rossoneri di acciuffare una vittoria che li metterebbe in una posizione in classifica più tranquilla. A quattro minuti dalla fine del tempo regolamentare al Foggia viene annullato un gol per un presumibile fallo commesso da un rossonero.

Parma-Ascoli 4-0 -  La nuova proprietà cinese porta bene al Parma: la squadra, sotto la presidenza di Jing Lizhang, strapazza l'Ascoli al Tardini con quattro gol, che proiettano la squadra al vertice della classifica, sia pure in condominio con il Bari, in attesa della gara col Palermo. La partita si è incanalata subito, nei primi sei minuti, nella direzione che avrebbe portato all'epilogo con il gol di Iacoponi. I padroni di casa, orfani di Calaiò fermatosi durante il riscaldamento, mettono il sigillo alla partita solo nel finale della ripresa: alla mezz'ora è Insigne a raddoppiare. Poi, con l'Ascoli in dieci, il Parma dilaga, prima con Baraye, poi con Munari poco prima del triplice fischio finale. E se il Parma adesso può davvero sognare, per l'Ascoli è contestazione aperta, con la sconfitta del Tardini che consolida l'ultimo posto in classifica.

Pescara-Pro Vercelli 3-1 - Nella gara valida per la 15esima giornata del campionato cadetto, il Pescara ha superato allo stadio Adriatico la Pro Vercelli con il risultato di 3-1, al termine di novanta minuti divertenti. Per i biancazzurri doppietta di Pettinari, con gol al 37' del primo tempo e 10' della ripresa e rete di Capone al quarto d'ora della ripresa. Per la formazione piemontese gol di Morra al 20' del secondo tempo. Con questa vittoria gli abruzzesi salgono a 20 punti in classifica mentre la Pro Vercelli resta a quota 16. Pescara-Pro Vercelli si giocata di fronte a 7mila spettatori. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA