Kalinic ormai del Milan, Juve torna su Garay

Niang piace al Torino. L'Inter pensa a Cancelo

Sono MATUIDI e KALINIC i colpi di giornata del mercato calcistico. Il primo è ormai un giocatore della Juventus, che lo inseguiva da un anno e che ora, probabilmente, viste le sue caratteristiche dovrà cambiare modulo. Il secondo, croato molto stimato da Montella, è l'attaccante che serve al Milan adesso che è tramontata la possibilità di prendere un 'pezzo' da novanta', leggi DIEGO COSTA (che vuole tornare all'Atletico Madrid), AUBAMEYANG o BELOTTI. Su quest'ultimo però potrebbero esserci novità, visto che alcuni tabloid scrivono che Antonio Conte sta insistendo con la dirigenza del Chelsea per avere il 'Gallo' per il quale i Blues potrebbero decidersi a spendere una novantina di milioni (la clausola rescissoria fissata da Cairo per una cessione all'estero è di 100). Intanto il Milan ha ceduto BACCA al Villarreal e ora sta valutando la possibilità di prendere a centrocampo TORREIRA come rimpiazzo dell'infortunato Biglia. NIANG piace al Torino ma anche allo Spartak Mosca e non a caso non è stato convocato per il match di coppa Uefa. Ma ad essere molto attiva è la Juventus, che ha capito di avere bisogno di rinforzi, in primis per la difesa. L'obiettivo numero uno è sempre GARAY, il cui passaggio dal Valencia allo Spartak Mosca non è più così certo, anche perché i russi non vogliono pagare i 20 milioni di euro chiesti dagli spagnoli, che puntano sempre all'interista KONDOGBIA: possibile uno scambio con CANCELO. La Juve sta sempre discutendo con l'Atalanta la questione SPINAZZOLA, ma la società lombarda per ora non cede, nemmeno per quel LAXALT che i bianconeri sarebbero disposti a prendere dal Genoa per poi dirottarlo a Bergamo. Per questo è in stand by anche la cessione di ASAMOAH al Galatasaray. Tutto fermo anche per KEITA BALDE, ma a fari spenti la trattativa continua. E' molto attiva la Fiorentina, che coprirà il buco aperto dalla cessione di KALINIC con l'arrivo di SIMEONE jr. Ma la Viola deve rinforzare anche la difesa, e dopo aver preso BIRAGHI dal Pescara ora pensa a un centrale. Si parla molto dell'argentino PEZZELLA del Betis, valutato 12 milioni di euro, ma nelle ultime ore è spuntato il nome dell'ex romanista YANGA-MBIWA, attualmente al Lione. Il ventenne portiere polacco DRAGOWSKI potrebbe essere invece ceduto al Benfica, disposto a spendere 2,5 milioni di euro. La Roma cerca l'alternativa a MAHREZ, e il ds Monchi è al lavoro su varie piste, anche se in Olanda continuano a scrivere che il prescelto sarebbe il nazionale arancione PROMES, attualmente in Russia. L'alternativa è lo spagnolo MUNIR, che il Barcellona non vuole tenere in rosa. Per la difesa i giallorossi sono tornati su LEMOS del Las Palmas, giocatore già seguito un mese fa. L'Inter sta cercando di stringere per SCHICK, ma la Samp prima vuole trovare il sostituto, LUAN o VIETTO. Sta invece sfumando l'affare EMRE MOR, come ha detto il d.s. del Borussia Michael Zorc, così in casa nerazzurra potrebbe tornare d'attualità la pista francese per KARAMOH del Caen. La Lazio avrebbe ricevuto una proposta di 15 milioni di euro più 2 di bonus per HOEDT, e la sta prendendo in seria considerazione. Dovrebbe poi trovare un sostituto, che sarebbe già stato individuato in PALETTA, in uscita dal Milan. La Spal ha bloccato la trattativa con l'Empoli per ANTENUCCI perché vuole prima trovare un attaccante: piacciono sempre BABACAR della Fiorentina e DJORDJEVIC della Lazio. L'Udinese ha riportato in Italia BEHRAMI e ora sta cercando di stringere per PAVOLETTI. Come terzino piace il pescarese ZAMPANO. Un rinforzo anche per il Bologna, perché PALACIO ha firmato un accordo annuale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA