5/a tappa, a Benevento velocisti cercano gloria

Da Praia a Mare, 233 km con un solo strappo a inizio frazione

 Tappa lunga, per distanza la seconda del Giro, quella che domani in 233 km conduce la carovana da Praia a Mare a Benevento. Qui, dopo una leggera salita in sampietrini si arriva al traguardo di piazza Castello. Prima pero', un circuito di sei chilometri che si snoda su viali larghi e rettilinei, prima in salita e poi in discesa. La salita del Fortino, unico vero strappo della tappa, arriva troppo presto, a inizio gara, quando si è ancora in territorio calabrese, per pensare possa avere effetti sulla classifica finale. Tuttavia l'ipotesi che qualcuno possa provare una fuga all'inizio per prendere di sorpresa il gruppo non è da scartare.
    Dipenderà da quanta voglia avranno le squadre dei velocisti di rispondere subito agli attacchi.
    E' la settima volta che Benevento ospita un arrivo di tappa.
    La prima volta, nel lontano 1925, fu il grande campione dell'epoca, Costante Girardengo a vincere. Nel 2009 l'ultima apparizione della Corsa rosa a Benevento con il successo di Michele Scarponi. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA