• Djokovic, no a sessismo ma è giusto che gli uomini siano più pagati

Djokovic, no a sessismo ma è giusto che gli uomini siano più pagati

Le donne hanno combattuto per avere quello che hanno meritato

''Io sono per il potere alle donne, dico no alle parole politicamente scorrette di Raymond Moore: ma e' giusto che noi uomini guadagniamo di piu', perche' siamo più seguiti": fanno clamore le parole di Novak Djokovic, n.1 del tennis mondiale, che dopo aver vinto a Indian Wells ha commentato le parole del Ceo del torneo americano, Moore, secondo il quale "le donne nel tennis vivono alle spalle degli uomini". Frasi che hanno immediatamente suscitato la protesta della Wta e di Serena Williams.

"E' sbagliato dire che il tennis femminile vive alle spalle di quello maschile - ha aggiunto Djokovic -. Semmai è l'Atp che deve chiedere premi più alti. Le donne hanno combattuto per avere quello che hanno meritato". Dal canto suo la numero 1 del tennis mondiale femminile, Serena Williams, si è infuriata, replicando con un tweet piuttosto eloquente alle parole di Moore, ceo del torneo di Indian Wells: "Non credo che nessuna donna, non solo le tenniste, dovrebbe inginocchiarsi mai ai piedi di un uomo per ringraziarlo. Quanto al tennis credo che, anch'io e mia sorella, abbiamo fatto alzare molto le cifre di questo sport".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA