Psg esagerato, 9 gol e scudetto con 2 mesi d'anticipo

Ibra gela tifosi: "Non sarò qui la prossima stagione"

 "Per ora non sarò al Psg la prossima stagione". E' la dichiarazione, destinata a fare molto rumore, che Zlatan Ibrahimovic ha rilasciato a Bein Sport, il braccio sportivo di Al Jazeera, la news tv del Qatar, subito dopo lo scudetto appena conquistato oggi sul campo del Troyes. L'attaccante svedese ha il contratto in scadenza al termine della stagione e il suo futuro è ancora incerto fra Milan, Italia, Premier (United e Chelsea) e la Msl americana.

PSG ESAGERATO - Un record dietro l'altro, una valanga di gol ma anche l'inevitabile disinteresse che potrebbe adesso calare su un campionato già scritto: il Psg vince con due mesi d'anticipo la Ligue 1 seppellendo sotto un diluvio di gol (ben 9) il fanalino di coda Troyes. I parigini festeggiano così il quarto scudetto di fila, il sesto della sua storia e il terzo con Blanc in panchina, alla 30ma giornata di Ligue 1 (che termina il 14 maggio). Mai in Europa fino ad oggi uno scudetto è stato mai assegnato così precocemente: il precedente record apparteneva al Bayern Monaco di Pep Guardiola che nel 2013 vinse la Bundesliga con 7 giornate d'anticipo. Mattatore del pomeriggio trionfale, manco a dirlo, Ibrahimovic autore di un poker (2 Cavani, poi Pastore, Rabiot e Saunier). Con questi tre punti il Psg sale a 77 punti in 29 giornate, ben 25 in più sul più immediato - si fa per dire - inseguitore, il Monaco, staccato con questo divario a otto giornate dal termine e quindi matematicamente impossibilitato a raggiungere o superare i parigini. Il Psg ha anche stracciato il precedente record francese che apparteneva al Lione che nel 2007 chiuse i giochi alla 33/a giornata. Per il nuovo Paris SG 'made in Qatar', come recentemente battezzato da Ibrahimovic che ha detto come la nuova era del club è partita solo con l'avvento della proprietà araba, i numeri dicono di un dominio assoluto fatto di vittorie (ben 24 su 29 fin qui), gol fatti (77 fatti e appena 15 subiti) e strisce record di partite senza sconfitte (ben 36 a cavallo delle ultime due stagioni) e l'unico muro che resta da abbattere è adesso quota 100 punti (nel 2014 arrivò a 89 punti). Per il resto, l'immediato futuro si chiama Champions League, competizione finora sempre amara per i parigini ma in cui hanno appena staccato il biglietto per i quarti dopo aver eliminato il Chelsea. Il tutto senza dimenticare la Coppa nazionale (il 19 aprile c'è la semifinale d'andata contro il Lorient) e un Ibrahimovic arrivato, col poker di oggi, alla bellezza di 42 gol stagionali.

 

 

 

Il quadro della 30/ma giornata

  • Monaco Reims 2-2
  • Lorient Marsiglia 1-1
  • Bastia Lilla 1-2
  • Ajaccio Caen 1-0
  • Guingamp St. Etienne 2-0
  • Montpellier Nizza 0-2
  • Tolosa Bordeaux 4-0
  • Troyes Paris SG 0-9
  • Nantes Angers 2-0
  • Rennes Lione 2-2

 

La classifica

  • Paris SG 77 (CAMPIONE DI FRANCIA)
  • Monaco 52
  • Nizza 47
  • Lione 46
  • Rennes 45
  • Nantes 44
  • Caen 43
  • St. Etienne 42
  • Lilla 40
  • Angers, Lorient, Bastia, Marsiglia 39
  • Bordeaux 38
  • Montpellier 36
  • Guingamp 35
  • Ajaccio, Reims 33
  • Tolosa 26
  • Troyes 14  

 

Le curiosità sulla 30a giornata VIDEO

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA