• Serie A: Napoli Milan. Doppio ko e attacco bloccato, suona allarme Sarri

Serie A: Napoli Milan. Doppio ko e attacco bloccato, suona allarme Sarri

Mihajlovic: "Non partiamo battuti"

Probabili formazioni di Napoli-Milan.

Napoli (4-3-3): 25 Reina, 2 Hysaj, 33 Albiol, 26 Koulibaly, 31 Ghoulam, 5 Allan, 8 Jorginho, 17 Hamsik, 7 Callejon, 9 Higuain, 24 Insigne. (22 Gabriel, 1 Rafael, 11 Maggio, 21 Chiriches, 3 Strinic, 94 Chalobah, 6 Valdifiori, 19 Lopez, 77 El Kaddouri, 14 Mertens, 23 Gabbiadini. All.: Sarri. Squialificati: nessuno. Diffidati: Albion, Callejon, Mertens. Indisponibili: Grassi.

Milan (4-4-2): 99 Donnarumma, 20 Abate, 33 Alex, 17 C. Zapata, 31 Antonelli, 10 Honda, 18 Montolivo, 91 Bertolacci, 28 Bonaventura, 70 Bacca, 19 Niang. (32 Abbiati, 97 Livieri, 2 De Sciglio, 96 Calabria, 25 Simic, 27 Kucka, 73 Locatelli, 16 Poli, 72 Boateng, 45 Balotelli, 9 Luiz adriano, 7 Menez). All.: Mihajlovic. Squalificati: nessuno. Diffidati: Abate, Montolivo. Indisponibili: Diego Lopez, Ely, J. Mauri, Mexes, A. Romagnoli. Arbitro: Banti di Livorno. Quote Snai: 1,60; 4,00; 5,50.

Sinisa Mihajlovic é ottimista sulla rincorsa del Milan al terzo posto, ma non si sbilancia sulla possibilità di potersi eventualmente giocare la Champions League sulla panchina rossonera. "Mah... Intanto pensiamo partita per partita", ha sorriso l'allenatore consegnando il premio Fair Play Calcio e TV del Corecom. "Non solo io, tutti gli allenatori dipendono dai risultati: quando raggiungi l'obiettivo sei il più bravo, quando non lo raggiungi sei scarso. E' la regola del calcio. Io non sono preoccupato dell'anno prossimo ma concentrato su questo - ha aggiunto il serbo, al cospetto del trofeo dell'ultima Champions vinta dal Milan, esposto al Pirellone, sede del Consiglio regionale lombardo -. Chi conosce il calcio non giudica il lavoro per una partita. Abbiamo grandi margini di miglioramento, se saremo bravi e fortunati possiamo anche farcela"‎. ‎Il prossimo ostacolo é il Napoli. "Noi faremo come sempre la nostra partita, per vincere. Non partiamo battuti. Loro hanno dimostrato con la Juve di essere forti, sarà dura per noi ma anche per loro - ha detto il serbo - Mancano 13 giornate, di sicuro ora stiamo meglio di Fiorentina, Inter e Roma. Speriamo di arrivare terzi E' molto difficile perché abbiamo perso punti all'inizio, ma se continuiamo così possiamo arrivarci. Ce la metteremo tutta".

Napoli: doppio ko e attacco bloccato, suona allarme  - Troppo presto per parlare di crisi, ma il Napoli ha ora la necessità di rialzarsi subito da un doppio passaggio a vuoto. La sconfitta al Madrigal è arrivata a pochi giorni dal ko dello Juventus Stadium e comincia a inoculare qualche dubbio nella macchina fin qui perfetta di Maurizio Sarri: per la prima volte nella sua stagione sono arrivate due sconfitte consecutive e per la prima volta la squadra è rimasta a secco in due gare di fila. Il "blocco" in attacco dura in realtà da tre partite: anche contro il Carpi al San Paolo il Napoli produsse tanto gioco ed occasioni, ma riuscì a sbloccare la partita solo grazie a un rigore realizzato da Higuain. Gli ultimi gol su azione, quindi, sono i due segnati alla Lazio all'Olimpico. Campanelli d'allarme a cui il tecnico dovrà subito rimediare, anche perché fortunatamente i due ko hanno cambiato poco nella stagione azzurra. La Juve è davanti solo di un punto e per i tifosi già stasera è tempo di tifare per il Bologna dell'ex Donadoni. In Europa l'1-0 subito al Madrigal è ampiamente recuperabile dagli azzurri a patto che ritrovino la gioiosa macchina da gol vista finora. Dalla serata spagnola sono arrivati però alcuni segnali chiari, soprattutto per il reparto offensivo, a cominciare da Gabbiadini: Manolo non riesce a rappresentare da prima punta il terminale offensivo della squadra e appare in involuzione, forse per la tanta panchina.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA