• Serie A: anno nuovo stadio nuovo, Udinese festa e vittoria

Serie A: anno nuovo stadio nuovo, Udinese festa e vittoria

Thereau-Perica poi D'Alessandro, e' 2-1 sull'Atalanta. Colantuono, vittoria dal valore doppio. Rammarico Reja, abbiamo regalato 1/o tempo

L'Udinese battezza il nuovo Stadio Friuli con una vittoria. Alla prima gara del 2016, che segna il debutto del settore ospiti, i bianconeri di Stefano Colantuono superano la sua ex Atalanta grazie ai gol di Thereau e Perica e agganciano in classifica gli orobici. Alla squadra di Edy Reja non basta la zampata di D'Alessandro nella ripresa. E in casa Udinese è festa doppia. Non solo per la vittoria, ma anche per la scommessa vinta del nuovo stadio voluto dalla famiglia Pozzo, completamente rinnovato con gli spalti 'colorati' di curva Nord, Distinti e ora anche curva Sud costruiti intorno allo storico arco della Tribuna.

TUTTA LA CRONACA MINUTO PER MINUTO

Colantuono,per Udinese è vittoria dal valore doppio - E' una vittoria dal valore "doppio" quella dell'Udinese sull'Atalanta nel lunch match dell'Epifania. Parola di Stefano Colantuono. "E' stata una buona gara. La vittoria assume un valore importante, doppio perché raccolta contro un avversario di valore. Siamo stati perfetti. Siamo andati in vantaggio di due gol, senza rischiare nulla. Se fosse stato convalidato il terzo gol, che mi dicono fosse buono, avrebbe incanalato la partita", analizza in conferenza stampa. Poi c'è stata questa disattenzione sul gol di D'Alessandro e l'Atalanta ha preso vigore. E' salita, ma anche noi abbiamo avuto l'occasione per chiuderla". La sua Udinese ha quindi ripreso il cammino con il piglio giusto, e il tecnico è soddisfatto. "E' sempre meglio mettere in sicurezza le partite, anche se alla squadra non devo dire nulla". Spiega la mancata esultanza sui primi 2 gol, arrivata invece sulla rete annullata: "raramente ho esultanze colorite. Soffro molto la partita, non riesco a lasciarmi andare". Tra le note positive il rientro in campo di Zapata. "Certo non è ancora al top della condizione - sottolinea Colantuono - ma contiamo molto sul suo recupero. Voglio fare i complimenti allo staff medico perché il giocatore è in anticipo coi tempi".

LA NUOVA CLASSIFICA DI SERIE A 

Rammarico Reja, abbiamo regalato 1/o tempo,non approfittato dopo - Decisamente più scuro in volto, al termine della terza sconfitta consecutiva, il tecnico dell'Atalanta, Edy Reja. "Abbiamo regalato il primo tempo come atteggiamento e personalità - dice -. L'Udinese aveva lasciato qualche spazio. Abbiamo avuto quella palla con Papu Gomez che è uscita di poco, non abbiamo creato i presupposti. Abbiamo cercato di giocare palla a terra ma quando arrivi davanti devi concretizzare. Anche tutto il secondo tempo abbiamo fatto delle conclusioni ma non con la rabbia necessaria - analizza - La determinazione è un fattore importantissimo. Quando crei i presupposti che arrivi dal limite o in area devi avere una decisione diversa. Su palla inattiva devi stare più attento, non concedere libertà in area quando fai le marcature. Due gol qui a Udine sono difficili da rimontare. Dopo il gol di D'Alessandro abbiamo fatto la partita. Sul 2-1 loro sono andati in difficoltà ma non abbiamo avuto la lucidità per fare il secondo gol. Meritavamo miglior sorte". Sul versante mercato, Reja conferma che, "andato via Maxi Moralez, si devono trovare delle soluzioni. Ho chiesto un giocatore che possa innalzare il tasso tecnico della squadra. Bisogna prenderne uno all'altezza, credo che Percassi sappia perfettamente cosa c'è da fare"

I TWEET LIVE DELL'UDINESE

 

I TWEET LIVE DELL'ATALANTA

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA