• Assicurazioni: Groupama e Ibm insieme per sviluppo digitale
ANSAcom

Assicurazioni: Groupama e Ibm insieme per sviluppo digitale

Cordier, Intelligenza artificiale Ict e dati sono opportunità

MILANO ANSAcom

Groupama Assicurazioni e Ibm hanno avviato una collaborazione per innovare il settore assicurativo attraverso lo sviluppo di soluzioni digitali verso "una guida più sicura e risarcimenti più veloci". Ad annunciarlo sono le due società durante una conferenza stampa nella sede di Ibm a Milano.

La collaborazione mette a fattor comune il know-how di G-Evolution (società di servizi telematici di Groupama) e le principali competenze di Ibm per la trasformazione strategica delle imprese attraverso le tecnologie più innovative come Internet of Things, Intelligenza artificiale e Cloud ibrido. Il primo ambito di sviluppo riguarda le assicurazioni auto, in cui G-Evolution e Ibm sono impegnate da due anni dando vita a una piattaforma in grado di integrare e strutturare una miriade di dati provenienti da fonti differenti: dai dati su polizze e sinistri a quelli relativi alle condizioni meteorologiche e al traffico, fino ai dati telematici delle cosiddette 'scatole nere'. La collaborazione ora si rafforza con l'obiettivo di adottare "soluzioni scalabili nel settore assicurativo, al fine di migliorare l'esperienza complessiva del cliente".

Per l'amministratore delegato di Groupama Italia, Pierre Cordier, le sfide associate a Intelligenza artificiale e IoT rappresentano "un'opportunità per migliorare il processo di trasformazione di Groupama Assicurazioni". In particolare "l'uso del dato serve per dare più capacità al cliente perché nel dato si trova una potenza di allargamento del servizio" che permette di migliorare la customere experience.

"Nel settore assicurativo stiamo attraversando un'era di trasformazioni senza precedenti, caratterizzata dalla crescente connessione che favorisce lo scambio di informazioni tra tutti gli attori in gioco" afferma il presidente e amministratore delegato di Ibm Italia, Enrico Cereda."Ci troviamo, in pratica, nella fase della digital reinvention e questo progetto è un esempio concreto di cosa significa diventare una 'cognitive enterprise in un settore così competitivo, utilizzando e coniugando al meglio competenze professionali e tecnologie esponenziali".

In collaborazione con:
GROUPAMA

Archiviato in