Post-it

Remo Ruffini (Moncler) imprenditore dell'anno 2017 di Ey

Riconoscimento alle eccellenze del Made in Italy

Post-it

MILANO - Il numero uno di Moncler, Remo Ruffini, è 'l'imprenditore dell'anno 2017', "per aver rilanciato il marchio a livello internazionale e aver creato, in meno di 10 anni, uno dei più importanti gruppi italiani della moda". I riconoscimenti della XXI edizione del premio Ey, rivolto  agli imprenditori che hanno saputo creare valore con spirito innovativo e visione strategica, sono stati consegnati durante la cerimonia di premiazione a Palazzo Mezzanotte, sede di Borsa Itailiana.

"Quando ho acquisito Moncler ritenevo che avesse una storia e un heritage unici. Ero assolutamente convinto che potesse diventare un brand speciale e, con grande coerenza, insieme al mio team abbiamo sviluppato questo progetto innovativo, restando sempre fedeli al nostro dna - commenta Ruffini-. Oggi Moncler è un marchio globale, che a fine 2016 ha superato il miliardo di euro in ricavi con una presenza in oltre 70 Paesi". Questo premio, aggiunge il presidente e Ad, è "un significativo riconoscimento che sottolinea i continui sforzi e la passione con la quale lavoriamo ogni giorno e ci impegniamo con entusiasmo e dedizione a raggiungere obiettivi sempre più ambiziosi".

La storia ultraventennale di questo premio "dimostra come nel nostro Paese esista un tessuto imprenditoriale sano, capace di rinnovarsi, di superare anche i periodi più critici cogliendo i cambiamenti come opportunità, puntando su innovazione, ricerca e internazionalizzazione", sottolinea l'amministratore delegato di Ey in Italia, Donato Iacovone.
Tra gli imprenditori premiati in questa edizione, svolta con il supporto di Hsbc e di Spencer Stuart ci sono:
 Daniele Ferrero (Venchi), per la categoria Food & Beverage; Giovanna Furlanetto (Furla), per la categoria Fashion & Design; Franco Stefani (Gruppo System) per la Digital Transformation e Adolfo Guzzini (iGuzzini) per la categoria Globalization. Il premio start up è stato assegnato a Instal “per essere riusciti, mediante una tecnologia interamente sviluppata in house dal team, a dar vita ad una start up digitale che anticipa i trend del mercato" .

Archiviato in