Conte: 'Pd-5s? Auspico da governo nasca processo politico'

'Sempre più definito, a partire da affiatamento e più coesione'

Condivide che Pd e M5s debbano avviare un percorso politico per un'alleanza stabile? "Non entro in questa riflessione politica perché la mia premura sono le modalità per rilanciare l'azione di governo. Queste riflessioni è bene si facciano. Io posso auspicare, con tutto il rispetto dei processi di elaborazione e decisione interna, che questa esperienza di governo possa, per affiatamento e sempre maggiore coesione, far nascere anche un processo politico sempre più definito", ha detto Giuseppe Conte ai cronisti ad Ankara.

"State tranquilli che perverremo ad una agenda condivisa sul processo riformatore ancora più convinti e determinati", ha spiegato il presidente del Consiglio rispondendo a una domanda sulla verifica di governo. "Auspico che i confronti interni ai partiti siano ampi e partecipati e che arrivino proposte condivise: il dibattito interno è salutare e ci darà nuovo carburante ed energia per l'attività di governo". "Ben vengano questi giorni in più: a fine mese ci ritroveremo e più facilmente faremo sintesi, anche io farò le mie riflessioni", spiega.

Nelle modifiche ai decreti sicurezza ci limiterà a recepire le osservazioni del presidente della Repubblica? "Questo è nel programma di governo poi per più ampie riflessioni dovremo trovarci intorno a un tavolo per capire come, perché e dove intervenire".

Intanto il segretario della Lega, Matteo Salvini, ha detto: "Se il 26 vinciamo qui in Emilia, il 27 vado a Palazzo Chigi con una lettera di sfratto per Conte e il governo". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie