Migranti: Faraone, salvare Salvini? Leggeremo le carte

Senza agitare cappi. Italia Viva garantista: no all'uso politico dei processi

"Leggeremo le carte e decideremo, senza isterismi e senza sventolare cappi e manette, come si fa nei paesi civili". Così in un post su Fb il capogruppo di Italia Viva in Senato Davide Faraone torna sulla vicenda del voto sulla vicenda della nave Gregoretti. "E adesso la domanda è: quindi salvate Salvini dal processo?", scrive Faraone: "Noi non usiamo le questioni giudiziarie a fini politici, non lo abbiamo mai fatto e mai lo faremo. Oppure il garantismo vale per gli amici, mentre per gli avversari politici si diventa giustizialisti?".

Come si apprende da fonti della Lega, Matteo Salvini ha conservato una copia delle interlocuzioni scritte riguardanti il caso dei migranti sulla nave militare Gregoretti, quando era al Viminale. Si tratterebbe di "numerosi contatti anche tra il ministero dell'Interno, la presidenza del Consiglio, il ministero degli Affari esteri e organismi comunitari. Inoltre, sulla redistribuzione degli immigrati, secondo la Lega, era stata contattata anche la Cei. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie