Attentato in Iraq, a Ciampino i militari feriti

Trasferiti all'ospedale militare del Celio

Sono rientrati in Italia i militari italiani feriti nell'attentato in Iraq rivendicato dall'Isis. Il C130 dell'Aeronautica militare, proveniente dalla base di Ramstein, in Germania è atterrato alle 16.43 all'aeroporto militare di Ciampino.  Ad accogliere i feriti, oltre ai familiari, il ministro della Difesa Lorenzo Guerini, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, ed il capo di Stato maggiore della Difesa Enzo Vecciarelli.

Le quattro ambulanze, con a bordo i cinque militari feriti, hanno poi lasciato l'aeroporto militare dirette all'ospedale militare del Celio. Le fasi di sbarco e trasbordo dei militari, avvenute con estrema riservatezza, sui mezzi sanitari sono durate oltre trenta minuti. Su dei pulmini sono invece stati fatti salire i familiari.

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo d'inchiesta per attentato con finalità di terrorismo e lesioni gravissime.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA