Rai, il caso Report in cda

Nel mirino la puntata su Moscopoli, Borioni e Laganà la difendono

La puntata di Report andata in onda due giorni fa e dedicata al caso Moscopoli finisce sul tavolo del cda.

Secondo quanto si apprende, i consiglieri Igor De Biasio (indicato dalla Lega) e Giampaolo Rossi (indicato da Fratelli di Italia) hanno accusato la trasmissione di violare la par condicio in vigore per le elezioni in Umbria. Una tesi respinta da Rita Borioni (Pd) e Riccardo Laganà (dipendenti) che hanno difeso la trasmissione, che avrebbe solo esercitato il diritto di cronaca.

Interviene anche il segretario del Pd, Zingaretti, che su Twitter scrive: "Nel servizio pubblico si difenda la libertà di espressione. Se qualcuno deve esprimere opinioni diverse o fornire versioni alternative ha il diritto di farlo. Ma censurare non può farlo nessuno. #reportrai3". 

   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA