• Cesare Battisti catturato in Bolivia. Mattarella: 'Sia consegnato presto a Italia'. Conte: 'Finalmente giustizia per le famiglie'

Cesare Battisti catturato in Bolivia. Mattarella: 'Sia consegnato presto a Italia'. Conte: 'Finalmente giustizia per le famiglie'

Salvini: 'In galera a vita. Pacchia è finita, basta vita comoda in spiaggia'

Cesare Battisti è un "delinquente che non merita una comoda vita in spiaggia ma di finire i suoi giorni in galera", ha affermato il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini postando sui social una foto di Battisti sovrastata dalla scritta "la pacchia è finita".

"Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha espresso la sua soddisfazione per l'arresto in Bolivia del latitante Cesare Battisti - si legge in un comunicato dell'Ufficio stampa del Quirinale -. Mattarella si augura che Battisti venga prontamente consegnato alla giustizia italiana, affinché sconti la pena per i gravi crimini di cui si è macchiato in Italia e che lo stesso avvenga per tutti i latitanti fuggiti all'estero".

Alberto Torregiani, 'è fatta' - "È fatta. Credo sia la volta buona", ha commentato Alberto Torregiani, figlio del gioielliere ucciso nel 1979 dai Pac in una sparatoria in cui lui stesso rimase ferito e perse l'uso delle gambe. "Forse davvero è una buona giornata" ha detto parlando con l'Ansa. "Non oso pensare che ora possa trovare un escamotage. Sarebbe da scriverci un libro".

Bonafede, giustizia è fatta, ora in Italia - "E' finita la lunghissima fuga di Cesare Battisti. Il mio pensiero va ai familiari delle sue vittime: Antonio Santoro, Pierluigi Torregiani, Lino Sabbadin, Andrea Campagna. A loro posso dire che, finalmente, giustizia è fatta!". Così in un lungo post su Facebook il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede affermando che "ora Cesare Battisti sarà riconsegnato all'Italia". "La tensione delle ultime ore e il dovuto riserbo - aggiunge - possono lasciare spazio alla soddisfazione per aver raggiunto un risultato atteso 25 anni".

Renzi, una bella notizia per tutti gli italiani - "L'arresto di Cesare Battisti in Bolivia è una bella notizia. Tutti gli italiani, senza alcuna distinzione di colore politico, desiderano che un assassino così sia riportato al più presto nel nostro Paese per scontare la sua pena in un carcere italiano. Oggi è una bella giornata", ha scritto Matteo Renzi su Twitter.

Fontana, dopo decenni la giustizia è vicina - "Dopo decenni la giustizia è vicina. Grazie al Presidente Jair Bolsonaro e complimenti agli investigatori (anche italiani) e alla squadra speciale dell'Interpol per questa grande operazione". Così il ministro per la Famiglia e le Disabilità Lorenzo Fontana dopo l'arresto di Cesare Battisti in Bolivia.

Calenda, orgoglioso della polizia - "Orgogliosi di voi!". Lo scrive su Twitter Carlo Calenda ripostando il tweet della Polizia sull'arresto in Bolivia di Cesare Battisti.

Tajani, sconti la pena senza nessuna concessione - "Cesare Battisti venga fatto rientrare quanto prima in Italia e sconti la pena senza alcuna concessione a suo favore. Un terrorista rosso che si è preso gioco delle vittime, dei loro familiari e dell'Italia intera merita di stare in galera!". Lo scrive su Twitter il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani.

Moavero, al lavoro per estradizione rapida - "Si tratta di un atto di giustizia nei confronti degli odiosi crimini del terrorismo, doveroso verso chi fu ucciso o ferito e verso i loro famigliari", ora il lavoro continua affinché l'estradizione in Italia possa avvenire nei tempi più rapidi. Così il ministro degli Esteri Enzo Moavero ha commentato l'arresto in Bolivia dell'ex terrorista dei Pac Cesare Battisti.

Conte, finalmente giustizia per le famiglie - "Le famiglie Santoro, Torregiani, Sabbadin, Campagna potranno finalmente ottenere giustizia. La cattura e l'espulsione di Cesare Battisti sono un risultato atteso da oltre quarant'anni, che dovevamo soprattutto a loro, come pure alle altre vittime delle sue azioni criminali". Lo scrive il presidente del Consiglio Giuseppe Conte su Facebook, commentando la cattura in Bolivia di Battisti. "Lo sforzo corale e perseverante dei nostri servizi di intelligence, delle nostre forze di polizia e dell'Interpol, la collaborazione delle Autorità brasiliane e boliviane e la determinazione di questo Governo stanno per essere finalmente premiati", aggiunge. "Un nostro aereo è in viaggio per la Bolivia dove atterrerà verso le ore 17 (ora italiana), con l'obiettivo di prendere in consegna Battisti e riportarlo in Italia. Ad attenderlo qui da noi ci saranno le nostre carceri affinché possa espiare le condanne all'ergastolo che i tribunali italiani gli hanno inflitto a suo tempo con sentenze passate in giudicato, non certo a causa delle sue idee politiche, bensì per i quattro delitti commessi e per i vari reati connessi alla lotta armata e al terrorismo", sottolinea il premier.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA