Direzione Pd approva primarie il 3 marzo

4 gli astenuti e nessun voto contrario

La Direzione nazionale del Pd ha approvato il regolamento del congresso che fissa la data delle primarie al 3 marzo 2019. Quattro gli astenuti e nessun voto contrario.

Si sono astenuti Sandra Zampa, Francesco Boccia, Nadia Romeo e Carla Brighenti. All'uscita Boccia ha spiegato la sua astensione con il fatto che il regolamento non consente più l'iscrizione diretta al circolo, per i nuovi tesserati, ma solo quella on line fino al 21 dicembre. "Do atto alla Commissione per il Congresso - ha detto - del lavoro fatto, ma il nodo politico rimane l'apertura del partito".

Rimane il contributo di due euro a carico dei simpatizzanti del Pd che voteranno alle primarie del 3 marzo. Lo prevede il regolamento approvato dalla Direzione. Nicola Zingaretti aveva proposto di eliminare il contributo. Oltre ai due euro, ai gazebo occorrerà firmare una dichiarazione "di riconoscersi nella proposta politica del Pd, di sostenerlo alle elezioni, accettando di essere registrati nell'Albo pubblico delle elettrici e degli elettori del Pd". Per votare occorrerà presentarsi al proprio seggio con un documento di identità e con la tessera elettorale.

Oltre che il 3 marzo per le primarie, il regolamento approvato dalla Direzione del Pd definisce tutte le fasi e le date del congresso Dem. Le Commissioni congressuali provinciali e Regionali vanno costituite entro il 4 dicembre. Entro il 12 dicembre occorrerà presentare le candidature corredate dalle firme di almeno 1.500 iscritti di cinque regioni appartenenti ad almeno tre circoscrizioni elettorali per il Parlamento europeo. Le riunioni dei circoli per il voto dei soli iscritti si svolgeranno dal 7 al 23 gennaio 2019. La Convenzione nazionale che ufficializzerà i risultati del voto degli iscritti che selezionano i tre candidati che arrivano alle primarie, si terrà il 2 febbraio. Nelle settimane successive ciascuno dei tre candidati che parteciperà alle primarie dovrà presentare una o più liste a suo sostegno in ciascuna provincia, dalle quali usciranno i 1.000 eletti all'Assemblea nazionale, il massimo organo del partito. Le primarie si svolgeranno il 3 marzo dalle 8:00 alle 20:00. Il 17 marzo si svolgerà l'Assemblea nazionale. Qui verrà proclamato segretario il candidato alle primarie che ha ottenuto la maggioranza assoluta dei voti; in caso contrario si svolgerà in Assemblea un ballottaggio tra i due candidati più votati. I vecchi tesserati potranno confermare l'iscrizione sino al momento del voto nel loro circolo. Per i nuovi è possibile l'iscrizione on line da lunedì 3 dicembre alle 12:00 del 21 dicembre.

 

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA