I Reali Olanda visiteranno l'Italia dal 20 al 23 giugno

A Roma Re Willem-Alexander e la Regina Maxima vedranno Mattarella e Gentiloni e anche Raggi, in Vaticano il Papa. Tappe a Milano e Palermo. Focus su operatori immigrazione e economia, con imprenditori al seguito

   (di Fabio Govoni)

Quattro giorni intensi di colloqui a Roma con, fra gli altri, il presidente Sergio Mattarella, il premier Paolo Gentiloni e Papa Francesco in Vaticano; una tappa palermitana con incontri di solidarietà a chi si occupa di accogliere i migranti e di lotta alla tratta di esseri umani; un soggiorno milanese: la visita ufficiale di Re Willem-Alexander d'Olanda e della consorte Maxima in Italia, dal 20 al 23 giugno, toccherà una raggiera di temi e argomenti, con un ricco contorno di cultura. E soprattutto un nutritissimo programma economico, concentrato a Milano, con scambi, firme di intese e forum fra imprenditori olandesi e italiani nei campi dell'orticoltura agroalimentare, della gestione e trattamento delle acque, della moda e del tessile e della digitalizzazione del patrimonio culturale.

L'Italia, quinto mercato per l'export dai Paesi Bassi, ospita già investimenti olandesi pari a 25 miliardi di euro a fronte di 5 miliardi di capitali italiani in Olanda, secondo cifre rese note dal presidente della Confindustria (Vco-Ncw), Hans de Boer. Il Re, che ha visitato l'Italia innumerevoli volte da turista e villeggiante, sarà accompagnato dal ministro degli Esteri, Bert Koenders, e da quello al Commercio Estero, Liliane Ploumen, che condurrà a Milano la missione parallela di imprenditori. Martedì 20 giugno Mattarella riceverà al Quirinale Re e Regina, che vedranno anche i presidenti di Senato e Camera, Pietro Grasso e Laura Boldrini, il presidente del Consiglio Gentiloni e deporranno una corona di fiori all'Altare della Patria. In Campidoglio l'incontro con la sindaca Virginia Raggi.

Mercoledì 21 la breve sosta a Palermo, dove la coppia reale partecipa a un briefing alla Questura dove, fa sapere l'Ambasciata olandese, si parlerà di "collaborazione fra la giustizia e polizia olandesi e italiane" nel campo del "contrasto alle organizzazioni criminali". Nel capoluogo siciliano, col sindaco Leoluca Orlando, la coppia visiterà il monumento alla strage di Capaci, la Cappella Palatina e l'associazione MoltiVolti, dove s'intratterrà con volontari e amministratori che si dedicano all'accoglienza degli immigrati e con alcuni migranti. In un recente incontro con giornalisti italiani al Palazzo Reale dell'Aja, il Re ha reso omaggio con riconoscenza all'Italia, in particolare alla Sicilia, che assorbe l'onda d'urto dei migranti che poi investe l'intera Europa. Compresa l'Olanda, che nel 2016 - ha ricordato con orgoglio Willem-Alexander - ha ospitato 65 mila rifugiati, nessuno dei quali ha trascorso anche una sola notte all'aperto. Il 22 i reali saranno in Vaticano, per un'udienza con Papa Francesco e poi col Segretario di Stato, card. Paolo Parolin, dopo una visita alla medioevale Chiesa di Santi Michele e Magno, a Borgo, la chiesa nazionale dei Frisoni.

In giornata il trasferimento a Milano, dove il sindaco Giuseppe Sala accoglierà Re e Regina alla Chiesa di Santa Maria delle Grazie per ammirare il Cenacolo di Leonardo e una visita a Eataly, dove assisteranno alle performance di una chef italiana e di uno olandese. Prima della chiusura della giornata con una cena col mondo degli affari a Palazzo Reale, una puntata nello sport accanto al Duomo, dove Clarence Seedorf e altri calciatori olandesi che hanno giocato in Italia presenteranno ai reali un'esibizione della Football Clinic, che seleziona giovani promesse, frutto della collaborazione fra Figc e Federcalcio olandese (Knvb). Fra gli impegni milanesi dei reali del 23, visite alla galleria di design Rossana Orlandi, alla Triennale e alla mostra Global Denim Awards, con creazioni jeans innovative ed ecosostenibili di stilisti olandesi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA