• Salvini, il 2 giugno gli italiani si fermino contro esodo migranti

Salvini, il 2 giugno gli italiani si fermino contro esodo migranti

Il leader della Lega: "Protesta contro retorica della festa, invasione inaccettabile"

"Il 2 giugno, giorno della celebrazione della Repubblica, chiederemo a tutti gli italiani di fermarsi 10 minuti, sul posto di lavoro o dovunque siano, contro la retorica della festa e per protestare silenziosamente, ma decisamente, contro quest'inaccettabile invasione, questo esodo sempre precedenti, di migranti in Italia". Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, a margine di un incontro a Catania, sottolineando che "stiamo studiando come realizzarla, magari usando un fiocco da indossare".

"La Sicilia - ha detto Salvini - è vittima di un'invasione senza precedenti, potrebbe essere la capitale mondiale del turismo e qualcuno la vuole trasformare in una discarica di disperati e di disgraziati. Chiedo a tutti i siciliani e agli altri italiani di essere con noi e di rialzare la testa". Dopo l'incontro il leader del Carroccio si è recato nella Cattedrale per pregare davanti le reliquie di Sant'Agata, Patrona della città, e successivamente si è immerso nel mercato ittico della 'pescheria', attiguo a piazza Duomo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA