• Lieve malore per Paolo Gentiloni al rientro da Parigi, intervento di angioplastica

Lieve malore per Paolo Gentiloni al rientro da Parigi, intervento di angioplastica

Ricovero al Gemelli, sta bene. Auguri bipartisan al presidente del Consiglio

Un malore, di ritorno da Parigi. "Non mi sento bene, mi vado a far vedere", ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni al suo staff poco dopo le sette di ieri sera. Una prima visita del medico di Palazzo Chigi e la decisione di controlli più approfonditi al policlinico Gemelli, poi in nottata l'intervento: un'angioplastica a un vaso periferico, perfettamente riuscita. Il premier resterà ricoverato due o tre giorni ma, a quanto si apprende, il decorso procede bene, senza complicazioni, e lui è vigile.

 "Grazie dell'affetto e degli auguri. Medici e personale sanitario bravissimi. Sto bene. Presto torno al lavoro". Lo scrive su Twitter il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni.

A neanche un mese dall'insediamento del suo governo, martedì mattina Gentiloni vola a Parigi per incontrare Francois Hollande: il primo di una serie di appuntamenti nelle cancellerie europee. Sbarcato dal volo a Ciampino, nel pomeriggio, rientra nella sede della presidenza del Consiglio ma avverte un malessere. Il premier si fa visitare dal medico presente nel palazzo, una donna che capisce subito la situazione e dispone approfondimenti. Ed è, secondo quanto viene riferito, lo stesso Gentiloni ad avvertire lo staff e farsi portare in auto al Gemelli, sempre lucido e in piedi.

Il premier, che ha un lieve problema per l'ostruzione di un vaso periferico, viene operato per l'applicazione di uno stent che permette al sangue di fluire. Ora è ricoverato nella Unità di terapia intensiva cardiologica, guidata dal professor Antonio Rebuzzi, dove dovrebbe restare due o tre giorni. Ma le sue condizioni, viene spiegato, non destano preoccupazioni: nessuna complicazione. In mattinata, quando viene divulgata la notizia, al premier arrivano messaggi di pronta guarigione dalle cancellerie europee e da tutto il mondo politico italiano. Il segretario del Pd Matteo Renzi, in contatto telefonico con lui, gli esprime l'affetto personale e la vicinanza di tutto il partito. Quanto all'agenda del premier, è annullato l'incontro previsto domani a Londra con il primo ministro Theresa May, mentre resta per ora in stand by il programma delle prossime settimane: sulla carta ci dovrebbero essere il 18 il vertice con Angela Merkel a Berlino e, a fine mese, le visite a Madrid e Lisbona.

Matteo Renzi, informato dal primo momento del lieve malessere del premier e in contatto telefonico con lui, esprime a Paolo Gentiloni tutto l'affetto suo personale, la vicinanza della comunità Pd e gli auguri di pronta guarigione.

Auguri bipartisan al premier - "I nostri migliori auguri di pronta guarigione al Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni". Lo scrivono, in una nota congiunta, deputati e senatori del M5S. "Auguri di pronta guarigione al premier Paolo Gentiloni da parte del Gruppo FI Camera. Un abbraccio affettuoso e in bocca al lupo". Lo scrive su Twitter Renato Brunetta. "Un augurio e un abbraccio a Paolo Gentiloni. Ti aspettiamo presto. Deputati Pd". Così, in un tweet, il presidente del gruppo dem alla Camera, Ettore Rosato. "A nome del gruppo della Lega Nord i più sinceri auguri di pronta guarigione al presidente del Consiglio Paolo Gentiloni". Lo dichiarano i capigruppo di Camera e Senato della Lega Nord, Massimiliano Fedriga e Gian Marco Centinaio. 

Dispiaciuta per lieve malore ma contenta per la completa riuscita dell'intervento. Auguri di pronta guarigione". Così la presidente della Camera Laura Boldrini su Twitter in seguito all'intervento di angioplastica a cui è stato sottoposto il premier Paolo Gentiloni a causa di un lieve malore. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA