Uffici richieste asilo Usa si ribellano, fermare Trump

Richiesta a corte d'appello contro politica 'Remain in Mexico'

I funzionari che si occupano delle richieste di asilo negli Stati Uniti in campo contro il presidente americano Donald Trump. Chiedono alla corte d'appello di fermare l'iniziativa dell'amministrazione Trump di costringere i migranti a restare in Messico mentre attendono le loro udienze per l'asilo negli Usa. Lo riporta il Washington Post, sottolineando che i funzionari valutano la politica, conosciuta con il nome di 'Remain in Mexico', come "contraria alla morale del Paese e agli obblighi legali nazionali e internazionali".

La richiesta alla corte d'appello è stata presentata dal sindacato che rappresenta i funzionari che si occupano delle richieste di asilo negli Stati Uniti. Nella documentazione si spiega che la politica 'Remain in Mexico' richiede ai funzionari di "violare" le leggi federali e internazionali che è qualcosa che non hanno scelto di fare quando sono diventati funzionari per le richieste di asilo. Funzionari che hanno il "compito di proteggere i deboli dalla persecuzione". La politica 'Remain in Mexico' "non è necessaria perché il nostro sistema dell'immigrazione ha la capacità di gestire il flusso di migranti al confine" con il Messico. 


   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA