Usa: Trump, crescita 2018 puo' essere ben sopra il 3%

Con riforma delle tasse rientrati negli States 300 mld dollari

''Ottimi numeri sul pil''. Lo twitta il presidente americano Donald Trump, commentando il dato sul pil del secondo trimestre salito del 4,1%, l'aumento maggiore dal terzo trimestre del 2014. Il +4,1% si confronta con il +2,8% del secondo trimestre del 2017.

''Nel secondo trimestre gli usa sono cresciuti del 4,1% e con gli accordi commerciali che stiamo facendo la crescita economica sara' ancora maggiore'', ha detto ancora Trump dal South Lawn della Casa Bianca. ''Stiamo crescendo a un ritmo fantastico''.

La crescita americana nel 2018 puo' essere ''sopra il 3%'', ben al di sopra del 3%. Lo prevede il presidente americano celebrando il dato sul pil del secondo trimestre, cresciuto del 4,1%. ''Le richieste di sussidi alla disoccupazione sono vicine ai minimi degli ultimi 50 anni'' aggiunge Trump, precisando che con la riforma delle tasse sono rientrati negli Stati Uniti 300 miliardi di dollari.

''Siamo invidiati economicamente dall'intero mondo'', ha detto ancora Trump. ''Stiamo finalmente rimettendo l'America First'', ovvero l'America per prima, dice Trump riferendosi al successo delle sue politiche.

E via twitter scrive: "Non sapevo dell'incontro di mio mio figlio, Don Jr. Mi sembra che qualcuno stia cercando di inventare storie", spiega Trump riferendosi alle indiscrezioni secondo le quali l'ex avvocato personale del presidente, Michael Cohen, avrebbe rivelato che Trump sapeva dell'incontro alla Trump Tower di New York nel corso del quale i russi avrebbero dovuto offrire materiale compromettente su Hillary Clinton. Incontro avvenuto nel giugno del 2016 e al quale era presente suo figlio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA