Venti di cyber-guerra Usa-Russia. Mosca: 'Giocano col fuoco'

La Cia avrebbe pronto un attacco. Dura reazione del Cremlino

 

Minacciando la Russia di scatenare un attacco hacker, gli Stati Uniti ammettono per la prima volta di essere coinvolti in questo genere di attività". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin secondo quanto riferiscono le agenzie Tass e Interfax. "Naturalmente - ha aggiunto Putin riferendosi alle parole del vice presidente Usa Joe Biden sul fatto che l'America risponderà ai cyber attacchi imputati ai russi - questo è contrario alle norme internazionali".

La Russia non ha alcuna intenzione di interferire nella campagna elettorale americana. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin dopo le accuse sugli attacchi hacker rivolte da Washington. "Sacrificare le relazioni tra Usa e Russia per ragioni di politica interna americana è dannoso e controproducente", ha avvertito Putin, che si trova in India, citato dall'agenzia Interfax. Certo, ha osservato, "Clinton ha scelto una retorica aggressiva verso di noi mentre Trump parla di cooperazione nella lotta al terrorismo".

 

Venti di cyber-guerra Usa-Russia alla vigilia del voto dell'8 novembre. Secondo la Nbc, che cita fonti di intelligence, la Cia ha ricevuto ordine da Barack Obama di preparare una attacco informatico 'senza precedenti' alla Russia in risposta alle interferenze di Mosca nelle elezioni presidenziali americane. Gli Usa 'stanno giocando col fuoco', avverte il rappresentante speciale del Cremlino per la cooperazione internazionale sulla sicurezza informatica Andrei Krutskikh. 'Nessuna azione contro la Russia rimarrà impunita'.

La Cia ha ricevuto ordine da Barack Obama di preparare una cyber attacco "senza precedenti" contro la Russia in risposta alle interferenze di Mosca nelle elezioni presidenziali americane. Lo riporta in esclusiva la Nbc citando fonti di intelligence americane.

Stando alle fonti citate dalla Nbc il piano della Cia è già in fase avanzata. Al cyber attacco starebbe lavorando, infatti, un team di centinaia di persone che ha a disposizione un budget da centinaia di milioni di dollari. L'obiettivo, riferiscono i funzionari dell'intelligence, è mandare un messaggio a Mosca e "mettere in imbarazzo" la leadership russa oltre che assicurarsi che gli hacker russi non interferiscano con il voto dell'8 novembre. Sul tavolo di Obama resta comunque anche un'opzione più tradizionale come le sanzioni per rispondere al Cremlino. Mosca risponderà ai piani della Cia, ha detto il consigliere del Cremlino, Iuri Ushakov, citato dalla Tass. "Certamente, lo faremo. Questo è già al limite della villania", ha dichiarato Ushakov.

Gli Usa "stanno giocando con il fuoco". E' l'avvertimento lanciato dal rappresentante speciale del Cremlino per la cooperazione internazionale sulla sicurezza informatica Andrei Krutskikh dopo la notizia anticipata dalla Nbc di un possibile cyber attacco degli Stati Uniti contro la Russia. "Nessuna azione contro la Russia rimarrà impunita", ha ammonito Krutskikh citato dall'Interfax. "Invece di cercare una distensione e tentare di raggiungere un accordo, stanno cercando di spaventarci. Lo trovo sfacciato, rozzo e stupido", ha aggiunto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA