• Polizia chiede incriminazione Netanyahu. Il premier: 'Io so la verità. Tutto si concluderà con un nulla di fatto'

Polizia chiede incriminazione Netanyahu. Il premier: 'Io so la verità. Tutto si concluderà con un nulla di fatto'

E' indagato in due casi di corruzione

La polizia israeliana raccomanderà l'incriminazione per corruzione del premier Benyamin Netanyahu in entrambi i casi in cui si è indagato. Lo anticipa l'emittente Canale 10 e anche altri media mentre si attende il comunicato ufficiale della polizia che dovrebbe avvenire entro la prossima ora. Netanyahu si accinge a parlare alla nazione subito dopo la pubblicazione delle raccomandazioni della polizia.

Netanyahu ha respinto tutte le accuse della polizia nei suoi confronti che ha raccomandato la sua incriminazione per corruzione in due casi. "Siccome io so la verità - ha detto il premier in un intervento molto teso in tv - tutto si concluderà con un nulla di fatto. Non è la polizia che decide, ma la magistratura".

L'ex premier Ehud Barak ha chiesto che Benyamin Netanyahu "si dichiari 'impossibilitato'" a svolgere il suo incarico e che "la coalizione di governo stabilisca chi lo sostituisce in questa ora critica". "Il quadro che emerge dalle raccomandazioni della polizia - ha aggiunto - mette i brividi. La profondità della corruzione emersa, e che ancora emergerà, fa spavento". Secondo Barak, il procuratore generale Avichai Mandelblit - che deve decidere se accettare o meno le raccomandazioni della polizia - "deve ora inserire una marcia in più". Barak si riferisce al fatto che per la sua decisione Mandelblit potrebbe prendere mesi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA