Mo: Gerusalemme, prosegue l'Intifada dei coltelli', due israeliani colpiti. L'assalitore ucciso

Assalitore ucciso dalla polizia

TEL AVIV - Tre israeliani sono stati accoltellati e feriti oggi in un nuovo attacco palestinese alla porta di Damasco della Citta' vecchia di Gerusalemme. Lo riferisce la polizia israeliana secondo cui l'assalitore - un palestinese di circa 20 anni - e' stato raggiunto da colpi di arma da fuoco. E' stato ucciso il palestinese che ha accoltellato oggi due israeliani, entrambi agenti della Guardia di frontiera, alla porta di Damasco di Gerusalemme. Lo ha riferito la radio militare. Una passante palestinese e' rimasta ferita dalle schegge di proiettili sparati dagli agenti

 

Il palestinese che oggi ha ferito due guardie di frontiera israeliane alla Porta di Damasco della Citta' vecchia di Gerusalemme ha dedicato la sua azione a Mohammed al-Qiq, il palestinese che da tre mesi osserva uno sciopero della fame in protesta per gli arresti amministrativi impostigli da Israele. Lo rivela il sito Quds.net secondo cui l'attentatore Mohammad Abu Khalaf (20 anni) ha scritto su Facebook parole di sostegno ad al-Qiq pochi minuti di avventarsi contro gli agenti in un'operazione in cui ha trovato la morte. Quds.net aggiunge che con la morte di Abu Khalaf sale a 10 il numero dei palestinesi morti in questi mesi in attacchi presso la Porta di Damasco che adesso, afferma, e' divenuta agli occhi dei palestinesi ''la Porta dei Martiri''. Una portavoce della polizia israeliana ha precisato che due agenti della Guardia di frontiera aggrediti dall'attentatore sono stati ricoverati in ospedale in condizioni non gravi. Una giovane palestinese, che in un primo momento sembrava essere stata ferita per errore da Abu Khalaf, e' stata invece colpita di striscio da proiettili sparati dagli agenti. Oggi intanto si svolgono a Gerusalemme i funerali di un soldato israeliano ucciso ieri in un supermercato della Cisgiordania da due assalitori palestinesi, di circa 14 anni, che sono stati feriti in modo grave nel fuoco di reazione di un civile israeliano.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA