Danimarca: otto morti in incidente ferroviario

L'incidente è avvenuto su un ponte che collega due isole nel centro del Paese

Si è aggravato ad 8 vittime il bilancio del micidiale scontro ieri tra un convoglio merci ed uno passeggeri che provenivano da direzioni opposte sul ponte Great Belt, che unisce la due isole di Fionia e Selandia, in Danimarca. Lo ha comunicato la polizia, spiegando che i due corpi senza vita erano tra i rottami del treno. I feriti sono 16. Si è trattato del peggiore incidente ferroviario in 30 anni nel Paese.

Un drammatico incidente ferroviario dal pesante bilancio di otto morti e 16 feriti ha funestato l'inizio del nuovo anno in Danimarca. Mercoledì mattina, poco prima delle otto, un convoglio merci ed uno passeggeri stavano transitando sul ponte Great Belt, che unisce la due isole di Fionia e Selandia. Provenivano da direzioni opposte, e quando si sono incrociati è successo l'irreparabile. "Non sappiamo precisamente che cosa abbia causato l'incidente", ha detto il portavoce della polizia Lars Braemhoej, aggiungendo però che probabilmente una parte del carico del treno merci è caduta da un vagone, investendo il treno passeggeri che gli stava sfrecciando accanto e che di certo ha subito "considerevoli danni". Tra gli altri fattori che sembrano aver influito c'è un grande telone che avvolgeva un vagone carico di casse di birra che è stato in qualche modo divelto e, ridotto in grandi pezzi, ha investito con violenza il treno passeggeri.

Nel corso della notte il ponte era stato chiuso al traffico automobilistico, ma non a quello ferroviario, a causa del forte vento che imperversava sulla zona. Poi il passaggio per le auto è stato riaperto, però con un un limite di velocità di 50 chilometri orari. Sono decine di migliaia le auto che ogni giorno passano sul ponte Great Belt, già in passato teatro di incidenti causati dal maltempo. Sul treno passeggeri, carico di pendolari diretti a Copenhagen dalla città di Odense, viaggiavano 134 persone, tra cui tre membri dell'equipaggio.

"La vita di comuni danesi in viaggio per andare al lavoro o per tornare a casa dopo le feste di Natale è stata distrutta", ha scritto il primo ministro Lars Loekke Rasmussen, esprimendo le condoglianza per le vittime e affermando che l'incidente "ha scosso tutti noi". Una passeggera di un vagone di coda, Heidi Langberg, Zumbusch, ha raccontato all'emittente televisiva DR di aver sentito un forte colpo "e subito i vetri dei finestrini si sono infranti e hanno iniziato a caderci sulle teste. Siamo finiti in terra, fino a che il treno non si è fermato". Tuttavia, ha aggiunto, "noi siamo stati fortunati. Le persone nel vagone davanti a noi non lo sono state altrettanto".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA