Papa: bambine costrette a prostituirsi, sfigurata la dignità

Lo ha detto nell'omelia della messa allo Stadio nazionale di Bangkok

Papa Francesco tocca la piaga della prostituzione, anche minorile, legata al turismo sessuale, piaga particolarmente sentita in Thailandia. "Penso in particolar modo a quei bambini, bambine e donne esposti alla prostituzione e alla tratta, sfigurati nella loro dignità più autentica", ha detto nell'omelia della messa allo Stadio nazionale di Bangkok sottolineando che "fanno parte della nostra famiglia" e occorre aiutarli "a comprendere la vicinanza di Dio" perché sono "i beati".

Parlando ai leader politici thailandesi Bergoglio ha detto: "Penso a quelle donne e a quei bambini del nostro tempo che sono particolarmente feriti, violentati ed esposti ad ogni forma di sfruttamento, schiavitù, violenza e abuso", aggiungendo: "Esprimo la mia riconoscenza al governo tailandese per i suoi sforzi volti ad estirpare questo flagello, come pure a tutte le persone e le organizzazioni che lavorano instancabilmente per sradicare questo male e offrire un percorso di dignità".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA