Hawaii, dal vulcano Kilauea esplosioni 'pirotecniche'

Emissioni gas da record ma il vento li porta al largo

   Esplosioni come fuochi d'artificio si sono sprigionate dal vulcano Kilauea, dal 3 di maggio in eruzione nella Big Island delle Hawaii, ormai semideserta dopo le massicce evacuazioni. A causarle la lava, che dallo scorso fine settimana ha raggiunto la costa, quando viene a contatto con l'oceano.
    Le emissioni di gas, in particolare anidride solforosa, si sono intanto raddoppiate, ma fortunatamente il vento le spinge verso il largo. A produrle, reazioni chimiche provocate dalla lava che esce dal cratere quando viene in contatto con l'acqua marina o con ossigeno e vapore acqueo dell'atmosfera in presenza di luce solare. Sono potenzialmente assai nocive se spinte dal vento verso aree abitate.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA