Egitto: oltraggio corte, multato attivista

Niente carcere per Douma che però rischia per disordini del 2011

Un noto oppositore egiziano è stato multato per l'equivalente di 460 euro, pari a due-tre salari, per oltraggio alla magistratura. Lo si è appreso da fonti giudiziarie al Cairo.
    L'attivista, Ahmed Douma, aveva insultato la corte d'assise di Giza durante un processo a suo carico per i disordini del dicembre 2011 davanti alla sede del Consiglio dei ministri.
    Nel maggio scorso la Cassazione, secondo e ultimo grado di giudizio in Egitto, aveva annullato una precedente condanna del 2014 a tre anni reclusione e 10 mila sterline egiziane di ammenda (460 euro) e ordinato un nuovo processo di cui oggi è stata pronunciata la sentenza.
    Douma comunque resta sempre sotto accusa per la partecipazione ai disordini del 2011 in una riedizione del processo in cui nel 2015 era stato condannato all'ergastolo. La severità delle condanne per partecipazione a manifestazioni non-autorizzate ha reso le proteste molto rare in Egitto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA