Zarif ha rifiutato invito a Casa Bianca

Lo scrive il New Yorker. Proposta tramite il senatore Rand Paul

 Il ministro degli esteri iraniano Mohammad Javad Zarif, sanzionato dagli Usa nei giorni scorsi, era stato invitato in luglio alla Casa Bianca per incontrare Donald Trump e presentare le sue idee per mettere fine al braccio di ferro sul nucleare ma ha rifiutato dopo che i leader iraniani hanno respinto la proposta. Lui stesso temeva che si sarebbe trattato di una photo opportunity. A fare da 'mediatore' il senatore Rand Paul. Lo scrive il New Yorker.
    Il New Yorker, citando fonti anonime americane, iraniane e un diplomatico "molto informato", scrive che, con l'avallo di Trump, il senatore Paul, membro della commissione Esteri, ha giocato il ruolo di intermediario incontrando Zarif a metà luglio a New York, a margine di una visita del ministro degli esteri iraniani all'Onu. Zarif, sempre secondo il magazine, ha risposto che la risposta era di competenza di Teheran e ha espresso i suoi timori che il colloquio alla Casa Bianca non sarebbe stato che una photo opportunity, senza sostanza. Alla fine i leader iraniani non hanno accettato l'offerta.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA