• Spia russa, May: 'Russia colpevole'. E annuncia espulsione 23 diplomatici

Spia russa, May: 'Russia colpevole'. E annuncia espulsione 23 diplomatici

Hanno una settimana per partire. Tusk: 'Attacco da Mosca, tema a vertice Ue'. Mosca: decisione 'del tutto inaccettabile'

Si fanno sempre più tesi i rapporti fra Londra e Mosca, a causa dell' 'affaire' Skripal, la ex spia russa avvelenata a Salisbury con la figlia Yulia. Un attacco messo a segno, secondo gli 007 di Sua Maestà, con un mortifero agente nervino concepito nei laboratori militari sovietici 40 anni fa.

Theresa May ha puntato il dito sul Cremlino attriburndogli l'attantato come cosa provata e decretando l'espulsione entro una settimana di 23 diplomatici russi dal Regno; restrizioni per funzionari e cittadini sospetti di uno Stato ormai bollato come "ostile"; controlli più stringenti e potenziali sanzioni sui patrimoni trasferiti oltre Manica da politici "corrotti" od oligarchi del business considerati vicini a Vladimir Putin; interruzione dei rapporti governativi d'alto livello; boicottaggio dei Mondiali di Russia 2018 da parte di delegazioni ufficiali e principi reali. Un terremoto che mira a colpire il "la rete spionistica" russa (i 23 reprobi "sono ufficiali d'intelligence non dichiarati") come pure le tasche e i conti in banca di presunti attori del sistema di potere putiniano.

A distanza di 24 ore, dopo le dichiarazioni a caldo di Mosca che annunciava 'ritorsioni', è arrivata alche la contromossa russa: il ministro degli esteri Lavrov espellerà presto diplomatici britannici, come riporta Sky News citando l'agenzia di stampa russa RIA. La 'decisione finale' sulle misure di risposta a Londra nell'ambito del caso Skripal 'sarà ovviamente presa dal presidente della Federazione Russa' Vladimir Putin, ha comunque dichiarato il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov. 'Non c'è dubbio - ha proseguito Peskov - che Putin sceglierà l'opzione che meglio di tutte corrisponde agli interessi della Federazione Russa'.

Per quanto senza lo tsunami definitivo del benservito all'ambasciatore in persona. Comunque un punto di svolta, in negativo, che coinvolge gli alleati, nella cui solidarietà il governo britannico confida: come la premier ha sottolineato a più riprese, citando gli Usa di Donald Trump e i partner europei prima di affrontare il Consiglio di Sicurezza dell'Onu, dove i russi hanno potere di veto. Dall'altro lato di quella che fu - e potrebbe tornare ad essere - la cortina di ferro, la risposta russa è quasi automatica. Con l'ennesima smentita di tutte le accuse e la condanna del comportamento inglese come "inaccettabile, ingiustificato e miope", a precedere l'inevitabile reazione simmetrica.

Casa Bianca, giusta l'espulsione dei diplomatici  - Sul caso dell'ex spia russa avvelenata, gli Usa sono "solidali" con Londra, ne "condividono" il giudizio sulla responsabilità di Mosca e ne "sostengono la decisione di espellere i diplomatici russi come giusta risposta". Lo riferisce la Casa Bianca, secondo cui questa ultima azione "rientra in un quadro di comportamento in cui la Russia disprezza l'ordine internazionale, mina la sovranità e la sicurezza di altri Paesi e tenta di sovvertire e screditare le istituzioni e il processo democratico occidentale".

Macron, unica spiegazione un attacco di Mosca, prenderemo misure - Nuovo colloquio telefonico questa mattina tra Theresa May e Emmanuel Macron, per fare il punto sul caso Skripal. La premier britannica, si legge in una nota diffusa dall'Eliseo, ha informato il presidente francese "dei progressi dell'inchiesta e dettagliato le misure annunciate ieri", con l'espulsione di 23 diplomatici russi, mentre Macron ha condiviso l'osservazione del Regno Unito secondo cui le responsabilità della Russia nell'attacco sono l'unica "spiegazione plausibile". Macron ha quindi annunciato che 'anche la Francia prenderà misure appropriate nei prossimi giorni' in risposta all'avvelenamento dell'ex spia russa in Inghilterra. Il presidente francese ha spiegato che gli 007 britannici hanno condiviso con l'intelligence francese informazioni che confermano il coinvolgimento della Russia nell'attacco. "Tutto sembra indicare che la Russia sia responsabile", ha detto Macron ai giornalisti, aggiungendo che del problema discuterà anche domani a Parigi con Angela Merkel.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA