Gaza: bomba e spari, ma illeso premier

Illeso anche capo sicurezza. Feriti due passanti. Due fermati

Sono rimasti illesi il premier palestinese, Rami Hamdallah, e il capo della sicurezza, Majed Freij, a Gaza, dove il loro convoglio è stato bersaglio di un attentato, con l'esplosione di un ordigno seguita da spari.
    Secondo le prime informazioni a esplodere è stata una mina artigianale posta ai margini della strada di ingresso a Gaza. A restare feriti in modo grave, secondo le stesse informazioni, sono due passanti. La polizia di Hamas ha affermato di aver arrestato due persone sospette.
    Dopo cinque mesi di assenza, Hamdallah aveva deciso di tornare a Gaza, anche su pressione della diplomazia egiziana, nel tentativo di rilanciare la riconciliazione con Hamas.
    Progettava di visitare un centro di purificazione di acqua nel nord della Striscia e di avere in seguito colloqui a Gaza City con dirigenti di Hamas. Malgrado l'attacco, Hamdallah non ha finora alterato la prima parte della visita, le cui immagini sono state trasmesse in diretta dai media locali.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA