Pakistan: funerali attivista Jahangir

Politici, religiosi, società civile a Lahore

 In presenza di personalità politiche e religiose, di militanti di gruppi della società civile e dei famigliari, si è svolto oggi a Lahore, in Pakistan, il rito funebre dell'avvocatessa e attivista per i diritti umani Asma Jahangir, morta domenica a 66 anni per arresto cardiaco, e conosciuta a livello internazionale anche per la sua attivita' nell'ambito delle Nazioni Unite. L'estremo saluto alla salma è stato reso nello stadio Gaddafi di Lahore, dopo di che il corteo funebre si è recato in un locale cimitero per l'inumazione.
    Apprendendo la notizia del suo decesso, il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, ha sostenuto che "abbiamo perso un gigante dei diritti umani". Lo scorso anno aveva presentato quale relatore speciale un Rapporto critico sulla situazione dei diritti umani in Iran. Nota per le sue battaglie miranti alla costruzione di un Pakistan piu' democratico ed inclusivo, Jahangir e' stata la prima donna presidente dell'Associazione degli avvocati della Corte Suprema.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA