Trump: 'Mai detto decuplicare arsenale nucleare'

Il presidente smentisce la catena televisiva Nbc, secondo la quale Trump lo disse ai vertici militari lo scorso luglio

Voglio che il nostro arsenale nucleare sia "al top delle sue possibilità". Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, smentendo di aver chiesto di decuplicare l'arsenale nucleare americano, in risposta a domande dei giornalisti nello Studio Ovale a margine dell'incontro con il premier canadese Justin Trudeau. Trump ha quindi nuovamente attaccato i media, affermando che "è disgustoso che possano scrivere ciò che vogliono".

Donald Trump vuole decuplicare l'arsenale nucleare americano. La richiesta shock sarebbe stata avanzata dallo stesso presidente americano ai vertici militari statunitensi lo scorso luglio, secondo quando riporta Nbc News citando fonti presenti all'incontro. Lo stesso vertice alla fine del quale il segretario di Stato, Rex Tillerson, rivolgendosi ad alcuni dei partecipanti, avrebbe definito Trump "un idiota". Trump - secondo quanto racconta chi era seduto attorno al tavolo - disse chiaramente che la sua intenzione era di aumentare drasticamente la capacità nucleare degli Stati Uniti dopo che per 50 anni - sottolineò - l'arsenale è andato gradualmente riducendosi. Il presidente americano disse che alla fine degli anni '60 gli Usa avevano 32 mila testate nucleari, indicando che quello deve tornare ad essere il livello da garantire.
    Attualmente le testate atomiche americane sono circa 4 mila, secondo la stima della Federazione americana degli scienziati.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA